Boys Quarto, weekend super.

0
57

PULCINI 2006 BUn super week end per i pulcini della Boys Quarto. La squadra dei classe 2006 e quella mista 2006 e 2007 hanno centrato due prestigiose vittorie contro avversarie e su campi importanti. Un ulteriore segno della bontà del lavoro svolto dalla società della famiglia Acampora.

SAN NICOLA CALCE CISTERNA–BOYS QUARTO 4–7

BOYS QUARTO: Cappiello, Celano, Vilardi, Carandente, Bonito, Berardinelli, Gallo, D’Angelo, Guardascione, Lettieri, Carannante.

RETI: Bonito (3), Gallo (2), Lettieri (1), Carannante (1)

Mvp Bonito

Nello stadio dove hanno giocato grandi campioni, i pulcini 2006 della Boys Quarto hanno sfoderato una prestazione da campioni. Gli azzurri hanno superato 4–7 i padroni di casa del San Nicola Calce Cisterna. L’avvio di partita è, però, da dimenticare. Dopo soli 10’, i viaggianti sono sotto di 4 reti. Un passivo che avrebbe tramortito tutti, ma i flegrei sono duri a morire. Nel secondo tempo inizia la “remuntada”: la squadra si compatta, lotta su ogni pallone, chiude tutti gli spazi. Pareggia e, soprattutto, effettua il sorpasso con un bellissimo gol di Carannante che spalle alla porta, in rovesciata, insacca alle spalle del portiere. Nella terza frazione sale in cattedra il portierone Cappiello che para il rigore del possibile pareggio per i locali. Nel finale le realizzazioni di Gallo e Bonito (autore di una gara mostruosa) ampliano la forbice contro una delle migliori scuole calcio della Campania. E’ stato un test importante per la Boys Quarto che lo ha superato alla grande

 

RANGERS 2006/07–BOYS QUARTO 2006/07 2–4

BOYS QUARTO: Cappiello, Carandente, Vilardi, Gallo, Bonito, Berardinelli, Guardascione, Carannante. Marcatori: Gallo, Berardinelli, Carandente, Bonito,

Vittoria ampia, importante per il team 2006/07 della Boys Quarto che ha espugnato il campo dei Rangers Qualiano dove un mese fa subirono la terza sconfitta stagionale tra campionato e amichevoli. Domenica i flegrei hanno messo alle corde l’avversario che, solo grazie alla bravura del proprio portiere (autore di tantissime parate sui tiri di Berardinelli, Carannante, Gallo e Vilardi) ha evitato un passivo maggiore. Ad “aiutare” i locali anche i legni centrati dai viaggianti (una traversa ed un incrocio dei pali). Con questa prestazione gli azzurri confermano di essere una squadra vera, unita e compatta.

LASCIA UN COMMENTO