Il Comune di Torre del Greco premia 3 aziende agroalimentari distintesi all'Expo.

0
57

logo_expo_Il sogno è di realizzare un Expo dell’agroalimentare campano a Torre del Greco. Per il momento comunque si godono il successo ottenuto al Padiglione Italia, con la speranza di ritornare presso gli stand della Regione prima che la fiera mondiale di Milano vada in archivio.

Tre aziende di Torre del Greco, protagoniste nei mesi scorsi di una serie di show-cooking all’Expo, sono state premiate questa mattina dall’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Ciro Borriello.

Si tratta de “L’antico fornaio” di Filomena Cropano, de “La locanda” di Palmerino Mazza e dell’osteria “Villa Raffaella” di Antonio Borriello, tre realtà che si sono messe insieme per rappresentare la nostra città a Milano e che hanno ottenuto un notevole riscontro in termini di pubblico e critica. A loro il Comune ha voluto consegnare una targa, ascoltando quelli che sono i propositi per il futuro.

A rappresentare l’Amministrazione, il Consigliere Comunale Antonio Trieste: “L’Expo – ha detto Trieste – è una finestra sul mondo. Un mondiale delle eccellenze, e sapere che tre aziende della città hanno rappresentato per sei giorni l’eccellenza del settore agroalimentare campano deve essere per tutta Torre del Greco motivo di orgoglio. Altro aspetto importante che mi piace sottolineare – ha proseguito – è che queste aziende hanno avuto la capacità di mettersi insieme per raggiungere un obiettivo comune che probabilmente non sarebbe stato conseguito se non si fosse fatta sintesi. Se Torre del Greco è da sempre la città dei fiori e del corallo, grazie a queste e altre realtà da oggi può essere tranquillamente definita anche città dell’eccellenza agroalimentare”.

Tra gli obiettivi nell’immediato, oltre a provare a ripetere l’esperienza all’Expo, le aziende – capitanate in questo caso da Antonio Borriello – hanno l’obiettivo di organizzare proprio a Torre del Greco un’esposizione che veda protagoniste tutte le aziende del settore agroalimentare che in questi mesi sono transitate negli stand della Regione Campania. L’antico fornaio, La locanda e Villa Raffaella hanno infine voluto a loro volta premiare con una targa l’azienda Serigraph, che per tutti i sei giorni ha fornito loro il materiale utile a realizzare i vari show-cooking.

LASCIA UN COMMENTO