Dal 23 maggio al 15 ottobre tra Napoli e Sorrento viaggia il Campania Express.

0
86

Campania-ExpressE’ un viaggio in treno da Napoli a Sorrento, con sosta nei siti storici di Ercolano e Pompei, che consente al turista di immergersi nelle eccellenze campane di vini, sapori, arte, musica, teatro. E’ stato presentato oggi, alla stazione della Circumvesuviana di piazza Garibaldi, a Napoli, “Campania Express”, il treno che dal 23 maggio fino al 15 ottobre sarà al servizio di turisti e cittadini e che promuovendo le risorse campane “risponde a un’esigenza di maggiore mobilità nel massimo aumento della domanda”.

Promosso e finanziato dalla Regione Campania con un investimento di 400mila euro, prevede sei corse giornaliere che si aggiungono al servizio ordinario dell’Ente Autonomo Volturno di Napoli: tre di andata e tre di ritorno di 50 minuti ciascuna, con partenza da Napoli Porta Nolana e fermate intermedie a piazza Garibaldi, Ercolano Scavi, Pompei Villa dei Misteri e Sorrento.

Il treno, un Metrostar, è di proprietà dell’Eav; dotato di un sistema di videosorveglianza, è allestito con grafica Artecard (nelle decorazioni, rami di limoni e cestini di agrumi) e dispone di 144 posti, oltre a quattro riservati a persone diversamente abili.

Durante il tragitto i monitor posti in alto, al centro dei corridoi, lasciano scorrere le immagini dei siti più noti della Campania. A bordo viene garantito da Scabec (braccio operativo della Regione Campania per i progetti di promozione e valorizzazione dei beni culturali campani) un servizio di accoglienza e promozione con personale specializzato in grado di fornire informazioni in più lingue su attrattori turistici e culturali. Il costo del biglietto è di 15 euro (per i possessori di Campania Artecard 10 euro) comprensivo di viaggio d’andata e ritorno, dà al viaggiatore la possibilità di fermarsi in stazioni intermedie e riprendere il Campania Express successivo.

10641273-10155479827315004-8410499282947811060-n”E’ un treno dei desideri realizzati – ha detto l’assessore regionale al Turismo e ai Beni Culturali, Pasquale Sommese, nel viaggio inaugurale – che vede il superamento di due criticità.  La Campania aveva due problemi quando assunsi l’impegno dell’assessorato: non vi erano turisti né una capacità di programmazione istituzionale strategica in grado di supportare l’azione privata per elevare la capacità di accoglienza a sistema diffuso sul territorio. Campania Express vede il collegamento con città d’arte come Pompei ed Ercolano ma anche con l’azzurro mare della penisola sorrentina. Nelle prossime settimane avremo l’altro tratto che collega Napoli a Rione Terra e da ultimo Napoli con la Terra del Cilento”.

In una nota il cardinale Crescenzio Sepe definisce l’iniziativa di valore “strategico” nelle politiche di promozione turistica “migliorando i collegamenti e incidendo positivamente sui vari comparti che, se opportunamente sostenuti, possono dare un forte impulso alla economia generale della nostra regione e, di conseguenza, del Sud”.

All’inaugurazione hanno partecipato il presidente dell’Eav Nello Polese, il vicesindaco di Pompei Pietro Orsineri, il sindaco di Sorrento Giuseppe Cuomo, la direttrice generale di Scabec Francesca Maciocia.

A partire da domani è possibile prenotare il posto a sedere attraverso i siti web: www.campaniaartecard/grandtour, www.eavsrl.it e il call center di Campania Artecard 800600601.
(ANSA).

LASCIA UN COMMENTO