Dia, 20 arresti su richiesta Dda di Napoli. Al centro il Mercato Ortofrutticolo di Giugliano.

0
134

Mafia: maxi sequestro beni da 1,6 miliardi di euroIl Centro Operativo Dia di Roma, coadiuvato dalle articolazioni Dia di Napoli, Salerno, Palermo, Caltanissetta, Catania e Bologna sta eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal gip del Tribunale di Napoli su richiesta della locale Dda, nei confronti di 20 persone, ritenute responsabili dei reati di associazione mafiosa, illecita concorrenza con minaccia o violenza, estorsione ed altro.

Nell’operazione sono stati sequestrati in via preventiva beni per 100 milioni. (ANSA)

L’ordinanza è stata emessa all’esito di una prolungata attività investigativa, conclusasi nel 2014, che ha consentito di delineare – attraverso intercettazioni e dichiarazioni di collaboratori di giustizia ed indagini a riscontro – le modalità di infiltrazione del clan dei Casalesi e del clan Mallardo nel sistema del trasporto su gomma dei prodotti agroalimentari commercializzati nei principali mercati ortofrutticoli della Campania, della Sicilia e del Lazio.

In sostanza, i sodalizi criminali, imponevano ai commercianti i vettori da utilizzare, riconducibili a società di diretta loro espressione o asservite ad esse, ledendo così gravemente il sistema della libera concorrenza.

 

LASCIA UN COMMENTO