Dritto al Cuore, summer party di solidarietà merocledì 1 al Molo Luise.

0
43

2015629221050dl“Dritto al cuore” puntano i Giovani Imprenditori dell’Unione degli Industriali di Napoli e il Gruppo Giovani della Confcommercio che – con la collaborazione di AIGA e UGDCEC di Napoli – hanno organizzato un suggestivo Summer Party sull’altrettanto incantevole rotonda che fa da ingresso al porto di Mergellina, alla fine del Molo Luise, in via Caracciolo, per raccogliere fondi in favore dell’Associazione culturale “NEST Napoli est teatro”. La festa d’estate “Dritto al cuore” si svolgerà mercoledì 1 luglio 2015 dalle 21:30 all’una di notte, con dress code “White’n Blue”, free bar e tanta musica.

Sarà una notte magica, perché tale è il sogno che hanno fatto i volontari dell’Associazione Nest cui sarà devoluto in beneficenza il ricavato del Summer Party, quando hanno pensato di dare un’opportunità ai ragazzi delle periferie della città di Napoli, di quelle zone cioè definite “difficili”, per togliersi dalla strada e scoprire quante gratificazioni possono giungere dal dedicarsi a progetti culturali e di socializzazione, come intende essere quello portato avanti da Nest Napoli est teatro che nasce e vive a San Giovanni a Teduccio, con l’obiettivo primario di “guardare la vita con occhi attenti e positivi”. La struttura accoglieva una vecchia palestra di una scuola dismessa della periferia est di Napoli, un luogo abbandonato al degrado, in cui Francesco Di Leva, Adriano Pantaleo e Carmine Guarino hanno letto uno spazio creativo e multifunzionale. Da qui la scelta del collettivo artistico Nest di unire le forze e formare un unico gruppo con l’Associazione Gioco, Immagine e Parole, nata nel 1995 e costituita da persone che hanno sempre creduto nel cambiamento attraverso la solidarietà, e l’agire sociale inteso come risorsa creativa e agente di trasformazione.

L’appartenenza a quartieri periferici di Napoli, ritenuti “difficili” e spesso emarginati, ha sollecitato l’idea di dover fare qualcosa, di contribuire a riqualificarli. Con il lavoro tenace e costante di tutti, quella vecchia palestra si è trasformata in una sala teatro, sala posa e spazio espositivo, una location per laboratori, eventi culturali, workshop e mostre. Il Nest si rivolge in particolare a quelle categorie ritenute socialmente più deboli, ma potenzialmente più forti dal punto di vista del cambiamento e della creatività: i bambini e i giovani. “L’idea è quella di creare un polo di riferimento culturale per la città di Napoli – dicono i fondatori – ma anche di rendere disponibile alla popolazione laboratori e spettacoli teatrali”, garantendo la gratuità ai ragazzi del territorio di età compresa tra 13 e i 17 anni. Quello del Nest è un progetto formativo, tecnico e artistico, che vuole essere motore di evoluzione perché lo spettacolo dal vivo necessita di tante figure, di professionalità e competenze, di passione ed energia. Oggi al Nest si è formato e consolidato un gruppo di lavoro stabile di attori, registi, autori, scenografi, fotografi, musicisti e ovviamente tanti giovani, mossi dalla passione verso l’arte e il sociale e spinti dallo stesso desiderio di fare un teatro svincolato dalle logiche di mercato, che troppo spesso condizionano le scelte artistiche. E’ un luogo di creatività, di confronto, di produzione nel quale ognuna della figure professionali coinvolte può mettere a disposizione conoscenze e competenze. Sono state attivate una serie di iniziative tra cui laboratori teatrali per i bambini, stage di formazione per attori professionisti e non, coproduzioni teatrali con i maggiori teatri stabili italiani.

Inoltre, il Nest ha ospitato per allestimenti e prove di spettacoli compagnie di rilevata importanza come Teatri Uniti, Gli Ipocriti, Ente Teatro Cronaca, Punta Corsara, Nuovo Teatro, Vesuvio Teatro e collaborato con il Napoli Teatro Festival e Benevento Città Spettacolo.

Per informazioni sul Summer Party è possibile rivolgersi alla Segreteria GGI Napoli: Gerardo Savoia, telefono 081.5836.138 – 145, email: giovani@unindustria.na.it. Oppure ci si può rivolgere agli organizzatori indicati di seguito: Gianluigi Barbato, Susanna Moccia, Senofonte Demitry, Marco Scherillo, Davide Esposito, Gianna Mazzarella, Giuseppe Altamura, Ferdinando Romano, Senese Bruno, Valentina Ilardi, Elisabetta Del Giudice, Dona Del Giudice, Ernesto Quintiliani, Livio Varriale, Diego De Luca, Sergio Iavarone, Maria Luisa Fenelli, Veronica Campanile, Enzo Agliardi, Gerardo Savoia.

LASCIA UN COMMENTO