I pazienti degli Hospice in crociera su Nave Italia.

0
51

Nave ItaliaL’Associazione House Hospital onlus, che da oltre un decennio si occupa di prevenzione, ricerca scientifica e volontariato, ed è fortemente impegnata nella promozione di attività sociali e sociosanitarie nell’area delle cure palliative e della terapia del dolore, mette a segno un altro prestigiosissimo risultato con l’approvazione del Progetto “Ben-essere: non più soli nel dolore” da parte del Comitato scientifico della Fondazione Tender To Nave Italia, che ha inserito l’idea progettuale dell’associazione presieduta dalla dottoressa Rosa Vitiello, per navigare a bordo di Nave Italia dal 19 al 25 maggio 2015.

Il progetto prevede la possibilità per 24 pazienti oncologici e i propri familiari ospiti degli Hospice di Solofra (Av), Casavatore (Na) ed Eboli (Sa), oltre a pazienti che lottano contro il cancro e a chi lottando ha sconfitto la malattia, di usufruire gratuitamente di una crociera sul Mediterraneo a bordo di un veliero della Fondazione Tender To Nave Italia, un importante organismo costituito nel 2007 dalla Marina Militare e dallo Yacht Club Italiano. Grande soddisfazione, quindi è stata espressa dal dottor Sergio Canzanella, dirigente dell’Associazione House Hospital, nonché segretario regionale della Società Italiana Cure Palliative (Sicp), segretario regionale della Federazione italiana delle Associazioni di Volontariato in Oncologia (Favo), e manager per l’Italia meridionale European Cancer Patient Coalition (Ecpc). Soddisfazione espressa anche dal dottor Armando De Martino, responsabile del Settore Cure Palliative dell’Associazione House Hospital. E l’imminente realizzazione del progetto sarà possibile anche grazie alla disponibilità e alla sensibilità dimostrate dal dottor Mario Ferrante, commissario straordinario dell’Asl Avellino, dalla dottoressa Agnese Iovino, commissario straordinario dell’Asl Napoli 2 nord, e dal dottor Antonio Squillante, direttore generale dell’Asl Salerno.

Nave Italia è iscritta nel quadro del naviglio militare e l’equipaggio è formato da personale della Marina Militare e da professionisti che operano nel settore sanitario e del disagio sociale. A bordo del veliero si svolgono numerose attività marinaresche e di carattere ricreativo, oltre a laboratori ludici ed educativi, con la finalità di aumentare il recupero psicofisico e il benessere psicologico di pazienti e familiari. Equipe multidisciplinari che già operano presso gli Hospice accompagneranno nel corso della crociera i destinatari del progetto, che fu presentato in anteprima nazionale al congresso della Società Italiana Cure Palliative, che si tenne ad Arezzo dal 9 al 12 ottobre dello scorso anno, e i risultati del progetto saranno poi presentati al prossimo congresso nazionale della Sicp, che si terrà in Campania, a Sorrento, dal 4 al 7 novembre 2015.

LASCIA UN COMMENTO