Kosovo: bambino tratto in salvo dai militari italiani.

0
21

kosovobimbiDue militari italiani della Joint Regional Detachment Center (JRDC) durante le attività di monitoraggio in territorio Kosovaro hanno prestato soccorso ad un bambino, che, colto da malore, versava in gravi condizioni di salute.

Allertate repentinamente le strutture sanitarie locali per un ricovero d’urgenza, il piccolo di appena sei anni è stato successivamente trasportato presso l’ospedale di Pec/Peja, dove a seguito di cure mediche è stato dichiarato fuori pericolo.

I militari del JRDC operano nell’ambito della missione NATO K-FOR, sotto il comando del Generale di Divisione Figliuolo al fine di garantire sicurezza e stabilità nell’area Balcanica e di promuovere progetti di cooperazione con la popolazione locale attraverso i numerosi incontri con le autorità civili, religiose e politiche della zona. Attualmente il Contingente Militare Italiano impiegato in Kosovo conta circa 550 uomini che operano principalmente nel Multinational Battle Group West, a guida nazionale, e nello staff del Comando di KFOR, dove, suddivisi in vari settori, tra cui quello addestrativo e giuridico contribuiscono al consolidamento della pace e al processo di crescita civile.

Corinne Bove

LASCIA UN COMMENTO