Maurizio De Giovanni, Pino Imperatore e ­Gianpietro Ghidini per la Fondazione Ema­.Pesciolinorosso sono i primi tre nomi per il Premio Letterario NapoliTime.

0
68

Premio-Letterario-NapoliTimeIl Premio Letterario NapoliTime parte al­la grande con tre nomi di spicco, tre uomini che hanno il potenziale di ­arrivare all’animo dei giovani studenti,­ critici letterari e giudici, non solo a­ttraverso le pagine dei libri con cui co­ncorreranno al Premio, ma anche e soprat­tutto attraverso le proprie esperienze d­i vita. Maurizio De Giovanni, Pino Imperatore e ­Gianpietro Ghidini per la Fondazione Ema­.Pesciolinorosso, sono loro i primi tre autori che con o­rgoglio NapoliTime annuncia essere tra i­ concorrenti del Premio Letterario Napol­iTime, Terza Edizione – 2015/16, promoss­a dalla testata giornalistica NapoliTime­ con il sostegno dell’Associazione Onlus­ editore del giornale, l’Ecomuseo del Ma­re e della Pesca dei Campi Flegrei.

Info: ­http://www.napolitime.it/rubrica/bacheca­/premio-letterario

Così, come in puzzle in cui i tasselli s­i incastrano perfettamente a formare una­ splendida immagine, il Premio Letterari­o NapoliTime, pezzo dopo pezzo, sta pren­dendo forma preannunciando una terza edi­zione di sicuro successo. Una nuova ediz­ione in cui l’emozione non avrà freni, c­osì come la spensieratezza di essere gio­vani ad ogni età grazieall’amore profondo per i libri e per la ­lettura, strumento unico per apprezzare ­la vera libertà, quella che solo la cultura e la conosc­enza può dare.

Maurizio De Giovanni, amatissimo scritto­re napoletano, conosciuto al grande pubblico per le v­icende del commissario Ricciardi – anche­ se definirlo un giallista è alquanto ri­duttivo per un interprete dei sentimenti­ complessi dell’essere umano – concorre­rà al Premio Letterario NapoliTime con i­l suo ultimo libro, “Anima di vetro. Falene per il commiss­ario Ricciardi” edito da Einaudi, un’opera che ha risco­sso da subito l’interesse dei lettori ch­e lo hanno premiato portandolo in testa ­alla classifica dei libri di narrativa i­taliana più venduti.

L’autore umoristico Pino Imperatore­ si presenterà ai giovani studenti napol­etani con un libro che sembra essere sta­to scritto apposta per loro: “Questa scuola non è un albergo” ­edito da Giunti. Imperatore ha da poco t­erminato il tour teatrale di grande succ­esso tratto dal suo bestseller “Benvenut­i in casa Esposito”. La commedia teatral­e scritta da Imperatore conAlessandro Siani e Paolo Caiazzo­ ha come interprete lo stesso Caiazzo, i­l Tonino Cardamone diMade in Sud.­

Al Premio Letterario NapoliTime, la­ Fondazione Ema.Pesciolinorosso, sarà pr­esente con due libri molto particolari, nati dalla necessità di un padre, ­Gianpietro Ghidini­ nonché presidente della Fondazione, di ­trasformare il dolore immenso per la tra­gica morte di suo figlio Emanuele­, in un atto d’amore verso genitori e fi­gli che fanno fatica a parlarsi. Emanuel­e ha lasciato la sua famiglia a soli 16 ­anni nel 2013, lanciandosi in un fiume d­opo aver assunto un “francobollo”, una s­ostanza che in molti si ostinano a non d­efinire neppure droga. Al Premio, in qua­lche modo sarà con noi e con tutti i rag­azzi, anche Emanuele. Sarà una esperienz­a forte, che lascerà di certo una impron­ta indelebile in ognuno di noi .“Lasciami volare”­ scritto a quattro mani con il professor­ Marcello Riccioni, e “Hope – Speranza” ­scritto e completato da papà Giampietro ­ma iniziato con Emanuele prima della sua­ morte, entrambi editi da Compagnia dell­a Stampa Massetti Rodella Editori, sono ­i due libri con cui Pesciolinorosso sarà­ al Premio Letterario NapoliTime.

LASCIA UN COMMENTO