Nasce “Rete Fidi Italia”, Ga.Fi. Sud nel network dei più importanti Confidi Nazionali.

0
47

Rosario Caputo - Presidente Rete Confidi CampaniC’è anche la Campania nel progetto che ha unito 10 tra i Confidi maggiori del Nord, del Centro e del Sud Italia e il Fondo interconsortile (IGI): Ga.Fi. Sud, Organismo di Garanzia presieduto da Rosario Caputo, ha sottoscritto il contratto di “Rete Fidi Italia”, la prima rete di Confidi vigilati da Bankitalia nata sotto l’egida di Federconfidi, l’associazione nazionale dei consorzi fidi di emanazione confindustriale.

Soddisfazione doppia per Ga.Fi. Sud, in quanto il Direttore Generale Michele Izzo è stato eletto tra i componenti del Comitato di Gestione di Rete Fidi Italia.

Ammontano a oltre 3 miliardi i finanziamenti complessivamente garantiti nell’interesse di più di 40.000 imprese associate ai consorzi fidi partecipanti al contratto di rete.

La finalità principale della Rete è quella di consentire ai confidi di lavorare insieme, collaborare fattivamente e favorire un’aggregazione di sistema, tanto più necessaria alla luce della nuova normativa di vigilanza di Bankitalia, che impone standard organizzativi ancora più alti e richiede ai confidi di essere più strutturati.

Un accordo che consente di creare sinergie e mettere a fattor comune numerose attività, lasciando ad ogni confidi l’autonomia necessaria, l’imprescindibile vicinanza con il territorio di appartenenza e, di conseguenza, la conoscenza profonda del tessuto imprenditoriale locale.

Questo importante fattore di competitività con la rete viene preservato, nell’ottica di una crescita e di uno sviluppo di ciascun confidi nella capacità di offrire assistenza alle imprese nell’accesso al credito e negli ulteriori servizi garantiti ai soci.

L’istituzione di un network aggregante i principali dieci confidi italiani – dichiara Rosario Caputo, Presidente di Ga.Fi. Sud – rappresenta un passo molto importante per l’intero sistema. La comunità d’intenti dei dieci Confidi più rappresentativi sul territorio nazionale sarà un fattore determinante ed accresce, indubbiamente, il peso specifico anche dei singoli organismi componenti la Rete. Contrariamente ad alcuni soggetti Istituzionali, stiamo dimostrando di saper “Fare Sistema” e, forti di ciò, faremo sentire la nostra voce affinché, in materia di accesso al credito, le istanze delle Piccole e Medie Imprese non restino inascoltate”.

“Ga.Fi. Sud – aggiunge il Direttore Generale Michele Izzo – ha intuito sin da subito le potenzialità insite nella nascita di un siffatto network,  aggregante i dieci confidi più rappresentativi da Nord a Sud dell’Italia. Pertanto, il nostro Organismo si attiverà sin da subito affinché le imprese campane possano beneficiare delle ricadute positive che questa importantissima forma di collaborazione nazionale sarà in grado di generare”.

Circa 2.000 soci, oltre € 150 milioni di affidamenti garantiti, ripartiti su 20 banche convenzionate, 8 sedi tra la Campania e la Puglia, un Consiglio di Amministrazione di tutto rispetto e un management di qualità al proprio servizio: sono solo alcune delle prerogative che hanno consentito a Ga.Fi. Sud di entrare a far parte di “Rete Fidi Italia”, il network che unisce i primi dieci confidi attivi sul territorio italiano.

LASCIA UN COMMENTO