La Paraideaolia di Armando Jossa, fino al 27 luglio a Castel dell'Ovo.

0
75

cristoSabato 4 luglio alle ore 17 nella sala delle Terrazze di Castel dell’Ovo, concesse dall’assessorato alla Cultura e Turismo del Comune di Napoli che patrocina la mostra, si è consacrata una nuova forma d’arte: la Paraideaolia il cui ideatore è il maestro Armando Jossa, artista dalla lunga carriera allievo di Pietro Annigoni, premio Mirò per la pittura, che con questa sua esposizione di opere, molto singolari e inaspettate, apre al mondo dell’ immagine un modo diverso d’interpretare ciò che gli occhi di un pittore vedono. “L’opera che non esiste e che tutti possono vedere” è lo slogan che si può leggere sui poster e sulla locandina di promozione della Mostra.

Il catalogo che sarà a disposizione riporta una introduzione dell’assessore Nino Daniele ed una presentazione del giornalista Ermanno Corsi. Durante il “vernissage” saranno proiettati due filmati “Il trittico dell’Amore” con le celestiali musiche del m° Roberto Capuano (ex Goblin), e “Terra senza vita” con la performance dell’artista Luigi Grossi.

L’allestimento è stato curato con la collaborazione di Stelvio Gambardella titolare della Galleria d’arte Gamen di Napoli. Interverranno alcuni prestigiosi ospiti come il cantautore Eduardo De Crescenzo, gli Audio Due, il m° Lello Esposito, Gianni Aterrano, Gianni Ferrari, l’attore Sasà Trapanese, i m° Luigi, Rosario ed Elio Mazzella, Salvatore Ciaurro, Nicola Ferrara, Giuseppe L’Abate ecc.
L’esposizione durerà fino al 27 luglio con i seguenti orari:
giorni feriali ore 10,30-  19.30 ( ultimo accesso ore 18.45)
giorni festivi ore 10.30 –  14.00 ( ultimo accesso ore 13.15).

LASCIA UN COMMENTO