Una Notte per Caruso, giovedì 25 giugno a Marina Grande di Sorrento, sabato 27 su Rai1.

0
88

sorrento---torna-una-notte-per-caruso-a-marina-grandeIl 25 giugno la registrazione, dalla Marina Grande di Sorrento. Tra le sorprese, l’omaggio a Pino Daniele, a E.A.Mario e ai cento anni di ‘O surdato ‘nnammurato, del sorrentino Aniello Califano.

Sabato 27 giugno, la serata sarà trasmessa in tutto il mondo da Rai Italia

Il 26 giugno, alle ore 21.20, torna dalla Marina Grande di Sorrento Una Notte per Caruso, l’appuntamento estivo con la prima serata di RaiUno, dedicato alla figura del più celebre tenore italiano.
Ad Enrico Caruso è infatti intitolato il premio assegnato ogni anno dalla Città di Sorrento ad un grande artista che abbia contribuito a diffondere la cultura italiana. Il Premio Caruso 2015 sarà consegnato al tenore Vittorio Grigolo, tra i più famosi al mondo.

isoardi-montrucchioLa serata, la cui conduzione sarà affidata per il secondo anno consecutivo alla coppia formata da Elisa Isoardi e Flavio Montrucchio, con la regia di Roberto Croce, avrà un tema che farà da filo conduttore alle varie esibizioni: le canzoni per la pace.
Da ‘O surdato ‘nnammurato a C’era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones, da Girotondo intorno al mondo a Gracias a la Vida, Una Notte per Caruso darà vita a una rassegna di brani di tutti i tempi composti e cantati per esortare l’amicizia, incoraggiare la fratellanza, indurre alla serenità come in quel meraviglioso inno alla distensione riconoscibile nella poesia scritta da Eduardo De Filippo nel 1948: Io vulesse truva’ pace. Tra le sorprese, un omaggio ad un grande autore della canzone italiana, E.A. Mario, che ha firmato motivi memorabili come Balocchi e profumi o Tammurriata nera. Tra questi, Le rose rosse, in assoluto la prima canzone contro la guerra (composta nel 1919), che aprirà la serata.

Cantanti e attori di fama riconosciuta si alterneranno sul palco di Sorrento per dare il proprio contributo al tema e proporre esecuzioni emozionanti e sorprendenti.

A partire da Tullio De Piscopo, Nuova Compagnia di Canto Popolare, Joe Amoruso, Rino Zurzolo, Elisabetta Serio e Rosario Iermano, che regaleranno un tributo a Pino Daniele. E poi l’inedita coppia Enzo Gragnaniello e Serena Rossi, Patty Pravo, Enzo Decaro e Gloria Guida, Enela Ledda, Attilio Fontana, Suor Cristina, vincitrice di The Voice dello scorso anno e Manuela Villa, che interpreterà ‘O surdato ‘nnammurato, scritto esattamente un secolo fa, nel 1915, dal sorrentino Aniello Califano.

L’indomani, sabato 27 giugno, Una notte per Caruso andrà in onda in tutto il mondo, in prima serata su Rai Italia 1, Rai Italia 2 e Rai Italia 3.

I quadri coreografici originali del programma, saranno interpretati dai solisti della Mvula Sungani Physical Dance e dalla stella internazionale Emanuela Bianchini, con la partecipazioni dei primi ballerini del Teatro dell’Opera di Tirana, Enada Hoxha e Gerd Vaso. I costumi dei balletti e di tutti i momenti di spettacolo sono realizzati da Giuseppe Tramontano, la direzione musicale e gli arrangiamenti sono affidati a Vince Tempera, che guiderà per l’occasione l’Orchestra Universale Italiana.

“Siamo pronti all’appuntamento con l’edizione 2015 dell’evento, che tutta la città accoglie con il consueto coinvolgimento emotivo e calorosa partecipazione – spiega il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo – In queste ore, in tutto il magnifico borgo di Marina Grande si sta lavorando per trasformare uno degli angoli più affascinanti di Sorrento nel set di una grand soirée come il Premio Caruso, capace ogni anno di regalare l’incanto di questa terra a milioni di telespettatori in Italia e nel mondo. Siamo certi che anche quest’anno gli sforzi saranno tradotti in successo di pubblico e di ascolti”.

Per prendere parte alla serata – che sarà registrata il giorno 25 giugno, e il cui incasso sarà devoluto in beneficenza al locale Centro di ascolto Caritas interparrocchiale – sarà possibile acquistare gli inviti disponibili, fino ad esaurimento, presso gli uffici della segreteria del Comune di Sorrento, in piazza Sant’Antonino 1, nei giorni lunedì 22 e martedì 23 giugno, dalle ore 10 alle ore 13. Informazioni ai recapiti telefonici 0815335335 e 0815335311.

“Una notte per Caruso”, spettacolo televisivo che si tiene ogni anno nel corso dell’estate a Marina Grande di Sorrento, in occasione della consegna del “Premio Caruso” ad un grande artista italiano conosciuto nel mondo, poggia le sue basi su due fondamentali linee guida, che ne costituiscono l’ossatura principale: da un lato l’omaggio a un grande italiano come Enrico Caruso, dall’altro, l’idea di celebrare i successi della musica leggera italiana, evidenziando anche la sua diffusione in chiave internazionale.
Ogni edizione, attorno a questi elementi caratterizzanti, svolge la trama di un coerente racconto in musica, parole, filmati di repertorio, ispirato a un tema sempre diverso (nel 2011 la musica e le parole dei cantautori italiani, nel 2012 un tributo a Lucio Dalla, l’autore della canzone “Caruso”, nel 2013 le canzoni dedicate alle città, mentre l’edizione 2014 ha avuto come argomento principale il mare).
Dal punto di vista musicale, “Una notte per Caruso” si caratterizza per la presenza di una serie di ospiti canori, che si alternano sul palco, esibendosi dal vivo, regalando versioni spesso inedite e, per certi versi, sorprendenti di grandi successi del repertorio italiano e non solo degli ultimi 150 anni. Oltre alla musica, grande protagonista dell’evento è anche la danza, che partecipa attivamente, secondo il proprio linguaggio, al racconto della serata, utilizzando talvolta tecniche e modalità vicine al mondo del musical.
Il racconto dell’edizione 2015 di “Una Notte per Caruso”, lo spettacolo annuale abbinato alla celebrazione del “Premio Caruso” di Sorrento, prende spunto dai versi di una poesia di Edoardo De Filippo “Io vulesse truvà pace”. I temi che ispireranno tutti i numeri dello spettacolo, dalle canzoni alle coreografie, dai momenti di varietà alle rievocazioni storiche, saranno quindi ispirati da sentimenti di pace interiore, amore, amicizia, serenità, fratellanza dei popoli. Durante la serata si ascolteranno brani italiani indimenticabili come “Una donna per amico”, “C’era un ragazzo”, “Una terra promessa”, “Un mondo d’amore”, “Io penso positivo”, canzoni straniere popolarissime quali “Imagine”, “We Are the World”, “Aquarius” e tante altre, affidate come di consueto ad un cast di interpreti di grande livello.

Prendendo spunto dalle vicende biografiche di Enrico Caruso, come ogni anno ci sarà anche l’occasione per raccontare e rievocare grandi protagonisti della musica. In particolare questa edizione si soffermerà sul grande paroliere e compositore E.A. Mario, napoletano, che scrisse canzoni come “Santa Lucia Luntana”, che entrarono nel repertorio del grande tenore, e fu anche autore della celeberrima “Canzone del Piave”.

E poi due grandi voci, Frank Sinatra e Mario Del Monaco, dei quali, proprio durante il 2015 si celebra il centenario della nascita. A proposito di centenari, in piena connessione con il tema della serata si parlerà anche di quello relativo alla canzone “O surdato ‘nnammurato”, scritta nel 1915 dal poeta e paroliere sorrentino Aniello Califano. Un tributo particolare sarà riservato a Pino Daniele, attraverso sue canzoni e testimonianze di cantanti e musicisti.

Lo schema dell’intero spettacolo sarà organizzato seguendo alcuni macro-temi, suddivisi per quadri, dove ogni elemento di racconto sarà oggetto di un’indagine svolta attraverso le parole, la danza, la musica, il repertorio della memoria. Un grande apparato di proiezione a coronamento del palco sul mare di Marina Grande di Sorrento, accompagnerà ogni performance con filmati originali e di repertorio, immagini, grafiche.

Condurranno la serata Elisa Isoardi e Flavio Montrucchio. I protagonisti saranno Tullio De Piscopo, la Nuova Compagnia di Canto Popolare, Joe Amoruso, Rino Zurzolo, Elisabetta Serio e Rosario Iermano, Enzo Gragnaniello, Serena Rossi, Patty Pravo, Enzo Decaro, Gloria Guida, Elena Ledda, Attilio Fontana, Suor Cristina, Manuela Villa, Floriana Monici, Leda Battisti, Marco Armani, Mauro Lusini, Floriana Monici e la Compagnia Mvula Sungani.

Verso il finale della serata sarà consegnato il Premio Caruso 2015 a una grande personalità del mondo musicale italiano nota a livello internazionale, Vittorio Grigolo.

LASCIA UN COMMENTO