Bosch, sindacati soddisfatti per incontro con i vertici.

0
100

“Si è svolto un’incontro a Roma tra i vertici di Bosch Italia, i Management degli stabilimenti di Bari e di Nonantola (MO) e le OO.SS. nazionali e territoriali: è stato proposto di avviare una collaborazione tra i 2 plant italiani al fine di  saturare l’esubero residuo dello stabilimento barese, di colmare i picchi produttivi dello stabilimento modenese e di evitare che in futuro tali produzioni vengano affidate in outsourcing sul territorio nazionale o peggio delocalizzate all’estero”.

Lo dichiarano Luigi Marino, segretario nazionale e responsabile del settore PMI dell’Ugl metalmeccanici e Samantha Partipilo, segretario provinciale della federazione di Bari, al termine dell’incontro i quali hanno preso parte.

“Per quanto occorra preservare i diritti di stabilizzazione di tutti i lavoratori somministrati presso il sito di Modena e doveroso onorare gli impegni sottoscritti da Bosch con le organizzazioni sindacali relative, l’Ugl ritiene si tratti di una prospettiva di rilevante importanza per lo stabilimento barese, che consentirebbe allo stesso di affacciarsi in una nuova Divisione, quella dell’Industrial Technology, oltre a quella  Powertrain già presente. Ciò – concludono Marino e Partipilo –  porrebbe le basi, sul lungo termine, per cogliere maggiori opportunità per ulteriori business. Le parti hanno stabilito di riaggiornarsi a Roma il 22 ottobre c.a., alternando nel frattempo incontri all’interno dei propri stabilimenti al fine d’individuare modalità e misure condivisibili”.

LASCIA UN COMMENTO