Capri, Comune interviene per garantire uso pubblico dell’Arco Naturale.

0
210

Si apre un altro fronte di polemica a Capri; questa volta al centro dell’attenzione è l’Arco Naturale, l’osservatorio sul mare nato dall’erosione nei secoli della roccia caprese sul cui belvedere è apparsa la scritta “Proprietà Privata”.

A segnalarlo è l’associazione “CapriExcellence” con il presidente Riccardo Esposito che ha scritto una lettera al sindaco di Capri, Gianni De Martino, e agli altri organi competenti con la quale chiede “la rimozione del cartello apposto dal proprietario di un piccolo edificio situato a poca distanza e di uno sbarramento che impedisce l’accesso ad una serie di sentieri pubblici che collegano da sempre la zona dell’Arco Naturale con il Crinale di Tamborio e la cala delle cosiddette ‘Grotte del Fieno'”.

Reazione anche dal gruppo di opposizione consiliare “Avanti Capri”. Il sindaco, dal canto suo, ha attivato gli uffici e ha dato incarico ai legali di agire per garantire l’uso pubblico sia del belvedere che delle aree circostanti. (ANSA)

LASCIA UN COMMENTO