Grande evento a Villaricca per i Discepoli di Escoffier martedì 24.

0
69

La serata d ‘intronizzazione dei nuovi Discepoli e Amici dell’Ordre International des Disciples d’Auguste Escoffier, si svolgerà martedì 24 novembre 2015, alle ore 19, ospitata dal ristorante “La Lanterna” in Corso Europa, 528 – Villaricca – Napoli.

Certamente, per ospitare un evento che con le sue ampie e lussuose sale quali una manifestazione di tale importanza richiedeva, non desse problemi di numeri di persone da voler accogliere, non poteva esserci locale migliore de “La Lanterna”. Ma la scelta non si limita a quanto anzi detto, perchè assume valori ed importanza ancor maggiore se si pensa che questa struttura ristorativa risulta essere la più prestigiosa, non solo della Campania, ma dell’intero meridione d’Italia per i suoi spazi, la sua accoglienza curata da esperti del settore come i suoi titolari Cristofaro Menna artefice e prosecutore di questo tempio dell’enogastronomia ed ora anche e soprattutto dai figli Federico e la giovane bella, dinamica e altamente competente imprenditrice Rosangela e per concludere, la prelibata cucina che offre ai suoi ospiti. Proprio in riferimento alla cucina va l’ulteriore riferimento al valore che assume questo tipo di manifestazione in questo ristorante, infatti lo chef exécutif de La Lanterna di Villaricca è storicamente Nicola Di Filippo, Delegato per la Campania del sodalizio intitolato a colui che è stato definito il “Cuoco dei re, re dei cuochi”, lavoro associativo che porta avanti grazie anche alla valida collaborazione di Felice Franzese, segretario dell’associazione. Di Filippo che vanta anche l’aver rivestito l’incarico per più mandati di Presidente dell’Associazione Provinciale Cuochi Napoletani, prima di essere stato nominato Delegato campano dei Discepoli di Escoffier, è stato certamente uno dei principali artefici dello sviluppo de La Lanterna . Questo ristorante lo vede da 40 anni protagonista dei successi conseguiti che hanno permesso l’ingrandirsi, pian piano, con il grande impegno, sacrifici e professionalità dei fratelli Menna, e che in questa struttura, ha sempre più attratto chi ama il buon cibo gustato nel “Tempio della ristorazione”, elaborato da anni dal gran maestro di cucina Nicola, carpendo la golosità dei clienti che amano gustare le sue leccornie, che non sono altro che una cucina semplice, classica, fatta con ingredienti di eccellenza in freschezza e naturalità elaborate da sapienti mani che creano piatti del gran gusto, a volte con qualche elaborazione di modernità restando sempre nella tradizione della storicità della cucina campana o nazionale. Il che sembra rispondere proprio a quanto sancì Escoffier scrivendo: “La cuisine évoluera comme évolue la société elle-même, sans cesser d’être un art” . La cucina evolverà come evolve la società stessa, senza cessare di essere un’arte.

Il ristorante nella serata del  giorno 24 si arricchirà della presenza di grandi chef che collaboreranno alla cena di gala con loro creazioni di piatti. Gli chef partecipi a questo contributo organizzativo sono: Adriano Cozzolino presidente dei cuochi di Isernia, il 31enne napoletano Eduardo Estatico già Discepolo di Escoffier e vanta l’aver frequentato l’ Alma la scuola di Gualtiero Marchesi, il siciliano Giuseppe Manolo Bontempo anch’egli Discepolo di Escoffier, gli chef pasticcieri Gennaro Volpe con la sua omonima pasticceria e Raffaele Capparelli della pasticceria Capriccio ed il pizzaiolo Nunzio Cacialli titolare della pizzeria  in Via Carbonara a Napoli. Ovviamente contribuiranno, all’ottima riuscita della serata, gli chef della struttura ospitante l’evento e collaboratori di Di Filippo Salvatore Esposito e Simone Carandente, ed in sala il maître Marco Grieco coadiuvato da Enzo e Giuseppe Parisi ai quali si è aggiunto Paolo Paravallo.

Questi i nomi degli intronizzati: Domenico Lucignano, Maurizio Elefante, Pasquale Vitale, Salvatore D’Angelo, Enrico Chirico, Ciro Cerqua , Fabio Savarese, Maria Rosaria Canò, Aldo Riccio, Alfonso Ferraro, Raffaele Madonna, Angelo Borrelli, Antonio Falco, Gaetano Cosenza, Giorgio Trovato, Gianluca Sinagra, Emanuele Altamore,  Raffaele Capparelli, Nunzio Cacialli, Gaetano Minervini, Gilormo Di Fusco, Peppino Marino, Giovanni Colarusso, Germano Labbate, Carmela Abbate, Gennaro Volpe, Raffaele Topo, Antonio Goeldlin e Giuseppe De Girolamo.

Alla realizzazione delle serata hanno contribuito sponsorizzandola le Cantine La Fortezza per i Vini e Spumante, il Caseificio Gallo per la Mozzarella e Formaggi, il Tennis Club con i suoi Sapori Mediterranei, l’Hotel Dora: Le Lunette, il Ristorante Bontempo che ha offerto in menù i suoi famosi Involtini, D’ausilio Carni con il suo Filetto, la Pizzeria Cacialli che produrrà al momento la tipica Pizza Fritta napoletana, la Cioccolatteria Palma con l’artigianale Cioccolato che produce e la Pasticceria Capriccio che completerà il menù con il suo prodotto di eccellenza: il Babà napoletano, l’azienda Evergreenlife, con il suo integratore alimentare “OLIFE”, un antiossidante brevettato, composto da un estratto di foglie di olivo assolutamente naturale.ed infine l’azienda Goeldlin che omaggerà tutti i nuovi adepti dell’Ordre International des Disciples d’Auguste Escoffier con una giacca da grande chef.

LASCIA UN COMMENTO