‘Master universitario di II livello in Progettazione di Eccellenza per la città storica’, inaugurazione lunedì 23.

0
42

Università-Federico-IISi inaugurerà lunedì 23 febbraio 2015 nell’Aula Magna Storica dell’Università Federico II il Master universitario di II livello in Progettazione di Eccellenza per la città storica, promosso ed organizzato dal Dipartimento di Architettura dell’Ateneo fridericiano e dalla Domus, mensile di riferimento internazionale per l’architettura e il design.

La cerimonia si aprirà con i saluti di Gaetano Manfredi, rettore della Federico II, e di Mario Losasso, direttore del DiARC – Dipartimento di Architettura dell’Università di Napoli Federico II, seguiti dagli interventi di Nicola di Battista, direttore di Domus, e di Ferruccio Izzo, coordinatore del Master.

Chiuderà la mattinata la lectio magistralis “Retroperspective. The contemporary context of the historic city” di András Pálffy, architetto e professore alla Technische Universität (TU) di Vienna.

Il Master, alla sua quinta edizione, è realizzato in collaborazione con l’Unione Industriali di Napoli, l’Associazione Costruttori Edili Napoli, l’Associazione di Formazione Manageriale dell’Associazione Nazionale Costruttori Edili e l’Ordine Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori di Napoli e Provincia.

Città storica, Università ed Architettura saranno gli elementi che la ricerca progettuale indagherà in questa edizione del Master. E Pálffy, figura di spicco dell’architettura europea per le sue ricerche ed i suoi interventi architettonici in contesti urbani storici, nella sua lectio tratterà il tema della città storica nella contemporaneità a partire dalle ricerche sviluppate dalla TU di Vienna e dal Master in collaborazione con altre facoltà di architettura europee su alcuni centri storici europei.

Il Master propone un percorso formativo finalizzato a fornire ai giovani architetti la competenza e gli strumenti necessari per progettare, gestire e portare a termine interventi di rigenerazione urbana e di realizzazione di nuove architetture all’interno del tessuto della città storica europea. Obiettivo prioritario è individuare strategie e modi per salvaguardare e continuare quella ricchezza e quella vitalità che nel tempo la città storica ha accumulato e garantito e così sostenere l’architettura e la città contemporanee ed il loro futuro. La finalità della ricerca è quella di ritrovare per il Centro Antico una destinazione utile e coerente con le originarie strutture urbane e la tradizione culturale, sostenendo un disegno di ampio respiro che restituisca al Centro Antico una funzione centrale nel più ampio contesto della città di Napoli.

La cerimonia inaugurale si terrà lunedì 23 febbraio, alle 10.30, nell’Aula Magna Storica dell’Università Federico II, in corso Umberto I, 40, a Napoli.

LASCIA UN COMMENTO