Il Parco di Ercolano ricorda Peter J Smith, mecenate per l’arte scomparso recentemente

Il Direttore del Parco Archeologico di Ercolano e il personale tutto partecipano alla recente scomparsa di Peter J Smith mecenate per l’arte,membro onorario della British School at Rome e dell’Associazione Friends of Herculaneum.

Il direttore Francesco Sirano lo ha incontrato di recente a Roma e a Ercolano assieme alla sorella Vicky e in quella occasione gli ha illustrato il progetto del completamento dello scavo e del restauro della cosiddetta stanza del custode nel sacello degli Augustali. “Peter Smith era uomo dalla sensibilità profonda per il mondo dei beni culturali – dichiara il Direttore Sirano – e si è lasciato subito coinvolgere con entusiasmo nel progetto che ha generosamente finanziato sulla scia e secondo l’esempio del nostra grande filantropo David Packard, al pari di questi, mi ha colpito l’interesse profondo per le tematiche della conservazione e tutela del patrimonio. Il migliore omaggio che possiamo fargli è l’inizio dei lavori nella stanza del Custode fissato per il prossimo 22 aprile”.

Dalla sorella di Peter Smith, Vicky  il tributo ad un uomo generoso e dalle ampie vedute:

“Lo studio della Roma Imperiale fu la passione di tutta la vita di Peter. Ha sempre creduto di dare un contributo duraturo all’archeologia per una comprensione più approfondita della vita e della cultura romana. E’ stato per lungo tempo un sostenitore dei lavori della British School at Rome, di cui fu membro onorario, ha contribuito, tra gli altri, ai lavori di Portus e agli scavi di San Giovanni in Laterano. E’ stato anche entusiasta nel finanziare il progetto riguardante il Custode di Ercolano. La sua famiglia spera che l’imminente lancio di quel progetto sia un’occasione per omaggiare la sua vita e la sua opera.”