Alla Federico II la prima Cattedra di Diritto Ecclesiastico nell’Italia post-unitaria. Istituita nel 1886 nell’Ateneo laico, fu affidata al giurista Francesco Scaduto. A 150 anni dall’istituzione se ne parla lunedì

La prima cattedra italiana di Diritto Ecclesiastico è stata istituita a Napoli, alla Federico II, presso la Facoltà di Giurisprudenza, nel 1886 e affidata al Professore Francesco Scaduto.

Nell’anno delle celebrazioni degli 800 anni dell’Ateneo federiciano verrà ricordato anche questo primato nel corso del convegno “L’Università di Napoli e l’istituzione della prima Cattedra di Diritto Ecclesiastico nell’Italia post-unitaria” che si terrà lunedì 6 maggio 2024, dalle 9.30, a Giurisprudenza, nell’Aula Pessina, in corso Umberto I, 40.

L’evento, promosso e organizzato da Maria d’Arienzo, della I Cattedra di Diritto Ecclesiastico e Canonico del Dipartimento di Giurisprudenza e Presidente dell’Associazione Nazionale dei Docenti di Diritto Ecclesiastico e Canonico, si propone in particolare di riflettere sull’istituzione alla Federico II della prima cattedra del moderno diritto ecclesiastico, quale scienza laica, in Italia.

La giornata verterà sul contributo dei Maestri del Diritto Ecclesiastico alla costruzione dell’autonomia scientifica e didattica della disciplina quale scienza laica. In particolare, sarà approfondita la figura del Professore Francesco Scaduto, al quale, nel 1886, fu affidata la prima Cattedra italiana di Diritto ecclesiastico dopo la vittoria del concorso bandito nel 1884 dalla Regia Università di Napoli. A riprova dell’importanza del Magistero di Francesco Scaduto, va ricordato che l’Ateneo napoletano, su impulso della professoressa d’Arienzo, ha intitolato nel 2014 all’illustre giurista un’aula nella sede di Palazzo Pecoraro Albani, in via Porta di Massa, 32.

Dopo i saluti istituzionali di Matteo Lorito, Rettore della Federico II, della Prorettrice, Rita Maria Antonietta Mastrullo, del Presidente della Scuola delle Scienze Umane e Sociali, Stefano Consiglio, del Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza, Sandro Staiano, e del Direttore del Dipartimento di Studi Umanistici, Andrea Mazzucchi, la professoressa Maria d’Arienzo introdurrà i lavori che indagheranno, da diverse prospettive, le radici del Diritto Ecclesiastico e la sua evoluzione a centoquarant’anni dalla sua fondazione.