Università, oltre 6.000 studenti ai test di Medicina tra Napoli e Caserta.

Oggi 6 settembre in tutte le Università italiane si sono svolti i test di accesso alle Facoltà di Medicina e di Odontoiatria.

Secondo il Miur sono state presentate 65.378 domande a livello nazionale per 15.876 posti disponibili (14.740 Medicina e Chirurgia, 1.330 Medicina e Odontoiatria), quindi con una probabiltà di una su 4 di essere ammessi ai corsi di laurea per gli studenti impegnati nei test.

Per quanto riguarda l’Università Federico II (Nuovo Policlinico) i test sono stati svolti in 2 sedi diverse (a differenza degli altri anni dove veniva allestito uno degli stand della Mostra d’Oltremare), alla sede di Monte Sant’Angelo ed alla nuova sede della Biblioteca di Ingegneria ad Agnano.

Per quanto riguarda invece l’Università Vanvitelli (ex SUN, Vecchio Policlinico), le prove di ammissione si sono svolte nei locali dell’ex Accademia Aeronautica all’interno della Reggia di Caserta.

I candidati devono rispondere a 60 quesiti a risposta multipla scegliendo tra le 5 opzioni disponibili, avendo a disposizione un tempo di 100 minuti. Le materie sono le solite ma, quest’anno, con una rimodulazione della ripartizione: il 15% è dedicato a domande di logica, ragionamento numerico e humanities, mentre l’85% restante a materie caratterizzanti come la biologia, la matematica, la fisica, la chimica. In particolare vi saranno 4 quesiti di competenze di lettura e conoscenze acquisite negli studi; 5 quesiti di ragionamento logico e problemi; 23 quesiti di biologia, 15 quesiti di chimica e 13 quesiti di matematica e fisica.

La graduatoria è nazionale, perciò i concorrenti, anche se hanno presentato di ammissione presso un determinato ateneo, potrebbero essere selezionati presso un’Università diversa. Si tratta comunque di una possibilità ulteriore di entrare a far parte della facoltà di Medicina seppure non nella sede per la quale si aveva una preferenza. Sempre con riferimento a Napoli e Caserta, i posti disponibili sono rispettivamente 660 e 620 a fronte di 6188 concorrenti.

Anche per quest’anno gli aspiranti studenti di Medicina hanno dovuto fare i conti con l’emergenza Covid. Non solo le prove si svolgono indossando la mascherina, dispositivi che vengono consegnati dalle Università stesse, ma anche dopo aver compilato un’autocertificazione anti covid appositamente e precedentemente scaricata sui siti web degli atenei. Ovviamente bisogna portare con sé anche i documenti e la ricevuta del pagamento del bollettino di iscrizione alla prova di selezione.

Advertisements