Adusbef e Federconsumatori: quasi tutta la tredicesima se ne va in tasse.

0
105
Un utente controlla una bolletta in una immagine di archivio. ANSA / FOLCO LANCIA

“Dopo il salasso fiscale di novembre, che impone versamenti di imposte entro la fine del mese di circa 55 miliardi di euro all’erario tra Iva, acconti Irpef, addizionali Irpef, Irap, Ires e ritenute di imposta, con imposte, tasse e tributi che superano 490 miliardi di euro l’anno, tra due settimane saranno pagate le tredicesime, che ammontano quest’anno a 34,9 miliardi di euro. Ma l’85,2% della gratifica natalizia verrà mangiato da tasse, mutui, bolli, canoni”.

Lo evidenziano Adusbef e Federconsumatori. Nel rincorrersi dei pagamenti da effettuare entro il 31 dicembre, dei quasi 35 miliardi di euro di tredicesime che verranno pagate quest’anno (l’1,5% in più rispetto ai 34,4 miliardi del 2015), il 14,6%, ossia 5,1 miliardi di euro, come nel 2015, resterà realmente nelle tasche di lavoratori e pensionati.

LASCIA UN COMMENTO