Bagnoli, Arcuri (Invitalia): servono fondi, almeno 150 milioni all’anno.

“In questi due anni, il commissario Nastasi e Invitalia hanno fatto per Bagnoli un lavoro straordinario”.

Lo sottolinea Domenico Arcuri, amministratore delegato di Invitalia, l’Agenzia nazionale per lo sviluppo, che – in attesa della nomina da parte del Governo del successore di Nastasi, dimessosi nei giorni scorsi – sottolinea in una nota come occorra mettere in campo nuove risorse pubbliche per la bonifica e valorizzazione dell’area ex Italsider di Napoli.

Invitalia “ha bisogno di uno stanziamento di circa 150 milioni l’anno, che servono per la bonifica a terra e a mare, in funzione delle nuove destinazioni d’uso, per la rimozione integrale della colmata e per la infrastrutturazione interna all’area. Adesso abbiamo uno stanziamento sufficiente per realizzare tutte le attività previste fino alla metà del 2019.
Siamo certi che il progetto non sarà fermato per mancato rifinanziamento, come invece è accaduto nel passato”. (ANSA)

Advertisements