Bagnoli, Marrone (Giovani Confapi): coinvolgere anche le Pmi nel processo di bonifica.

626

«La firma in Prefettura per la bonifica di Bagnoli è una buona notizia. Diventerà ottima quando, finalmente, partiranno i bandi e si aprirà il cantiere».

A dirlo è Raffaele Marrone, presidente del gruppo Giovani Confapi di Napoli.

«L’accordo che sarà firmato martedì tra Governo, Regione Campania e Comune di Napoli arriva a conclusione di un iter accidentato e complesso – aggiunge – ma non bisogna commettere l’errore di ritenere che sia tutto finito ora che tutto deve iniziare».

«Siamo davanti a un momento storico per la nostra città – continua Marrone – che richiederà impegno, perseveranza e massima trasparenza da parte di tutti. In questo contesto, le Pmi e tutti gli operatori economici rappresentativi della città sono pronti a offrire il loro contributo».

«Un contributo di idee nella fase di progettazione e operativo in fase di esecuzione. Le piccole e medie imprese e tutto il mondo imprenditoriale cittadino sono risorse del territorio che sarebbe importante portare al tavolo delle decisioni non per mero protagonismo – conclude il leader di Confapi jr – ma per un più proficuo rapporto di collaborazione istituzionale e per un reale coinvolgimento nel piano di rigenerazione urbana di Coroglio»

 

Advertisements