Forum dell’export campano, dati in crescita del 25% ma vanno sostenute le Pmi e le filiere produttive

“Secondo i dati ISTAT, a conferma  del sempre maggior interesse delle aziende campane verso i nuovi mercati, nei primi 6 mesi del 2023 la Campania è risultata una delle regioni più dinamiche nel settore export con un +25,5% rispetto al semestre precedente; questo grazie principalmente alla crescita delle vendite di articoli farmaceutici, chimico-medicinali e botanici verso la Svizzera e la Cina. Per questo occorre continuare su questa strada, portando le imprese al centro del dibattitto, sostenendole e cercando di promuovere le micro e PMI che spesso producono il grande lusso Made in Italy che dobbiamo portare sui mercati internazionali. La parola d’ordine deve essere il rilancio delle filiere produttive”. Queste le parole di Francesco Corbello, membro dell’Advisory Board dell’IEF –  Forum Italiano dell’Export – Presidente IEF Campania e partner di Dubai Investment Development Agency al termine  della tavola rotonda dal titolo Banche e territori nel processo di internazionalizzazione del Made in Italy, da lui moderata ad Alba lo scorso week-end alla quinta edizione degli Stati Generali dell’Export.

L’appuntamento è stato organizzato dal Forum Italiano dell’Export, una piattaforma di confronto sul Made in Italy tra importanti attori imprenditoriali e istituzionali, italiani e stranieri, creata da Lorenzo Zurino, imprenditore dell’Export da oltre 4 generazioni, fondatore e CEO di The One Company, azienda leader nel commercio di prodotti italiani nel mondo, con un focus sul Food & BeverageIl Forum raggruppa oltre 2000 aziende per circa 200 miliardi di fatturato rappresentato ed ha come obiettivo migliorare la conoscenza delle opportunità nei mercati europei e internazionali, facilitare lo scambio di idee e punti di vista, contribuire alla crescita economica italiana, dimostrare le potenzialità del nostro Paese e aprire nuove opportunità di business. Anche in questa occasione sono state tante le sessioni che hanno permesso di  approfondire le opportunità offerte dai mercati internazionali in vista di una crescita dell’economia italiana grazie agli scambi tra imprenditori, banche, istituzioni ed operatori del settore sulle potenzialità del nostro Paese  nel contesto internazionale.

 “Gli Stati Generali dell’Export organizzati dal Forum Italiano dell’Export (IEF), presieduto da Lorenzo Zurino e giunti alla 5a edizione, hanno messo a confronto i principali stakeholder dei processi di internazionalizzazione ed exportafferma Francesco Corbello –   IEF mette al centro della propria mission gli imprenditori e le loro storie e nel Forum Italiano dell’Export la Campania è stata ampiamente rappresentata. La collaborazione delle imprese campane in questa edizione degli Stati Generali è stata davvero in grado di esprimere l’eccellenza della nostra Regione. Abbiamo ascoltato il pensiero di Antonio de Matteis, CEO di Kiton, nel Panel dedicato al “Sistema Paese”, il quale ha evidenziato la necessità di una maggiore coesione tra imprese e istituzioni soprattutto sui mercati asiatici che vedono grandi gruppi internazionali con miliardi di fatturato essere presenti in maniera massiccia nei malls e rispetto ai quali appare oltremodo difficile essere competitivi dal punto di vista del marketing. Inoltre la nostra regione è stata presente agli Stati Generali soprattutto con imprese che, grazie alla loro proiezione ed espansione  sui mercati internazionali creano  un importante indotto lavorativo e in questa occasione hanno deciso di supportare l’evento in ‘prima linea’. Anche la tavola rotonda dal titolo ‘Banche e Territori nel processo di internazionalizzazione del Made in Italy’  che ho avuto il piacere di moderare è stata un’occasione di confronto con i massimi rappresentanti dell’economia italiana. All’esito del Panel è emerso che il nostro sistema competitivo deve puntare su: 1) Valorizzazione del capitale umano 2) Valorizzazione delle filiere produttive sui territori e 3) Maggiore coesione tra imprese, professionisti e sistema bancario a supporto dei processi di internazionalizzazione delle imprese”.

 “La grande e qualificata partecipazione delle aziende campane agli Stati Generali dell’Export è un segnale molto positivo perché dimostra un forte interesse verso la crescita attraverso i mercati esteri e una chiara consapevolezza della necessità di fare rete per raggiungere nuovi traguardi – ha affermato Lorenzo Zurino, Presidente del Forum Italiano dell’Export Il Forum Italiano dell’Export continuerà ad offrire gratuitamente il proprio supporto alle aziende della  Regione per aiutarle a valorizzare le proprie potenzialità sui mercati internazionali”.