Naples Dhipping Week, dal 26 settembre il cluster marittimo italiano si ritrova a Napoli: sostenibilità, innovazione e geopolitica le keyword della 14^edizione di Ports&ShippingTech.

701

Da Genova a Napoli. Come sempre negli anni pari, tocca al capoluogo campano ospitare la settimana internazionale dello shipping e della cultura del mare con la 5a edizione della Naples Shipping Week (NSW)organizzata da ClickutilityTeam e dal Propeller Club Port of Naplesl’appuntamento annuale del cluster marittimo nazionale che si riunisce per confrontarsi sulle nuove sfide e opportunità del mercato domestico, del Mediterraneo e globale.

Come sempre sarà Ports&ShippingTech (PST) la main conference della settimana, una due giorni di convegni e incontri, giunta alla 14ª edizione e in programma il 29 e 30 settembre presso il Centro Congressi Stazione Marittima di Napoli. I temi principali riguarderanno: decarbonizzazione ed efficienza energetica; innovazione e digitalizzazione delle navi e dei porti; le risorse marine e l’interesse nazionale su di esse, la situazione geopolitice e geoeconomica nel Mediterraneo allargato; le sfide spesso gravose che lo shipping deve affrontare a fronte delle modifiche regolamentari, normative e delle condizioni del contesto economico; l’ampio tema delle persone e delle professioni del mare. Il programma di PST si articola sulle due giornate con una serie di conferenze e tavole rotonde. In evidenza l’apertura della prima giornata con IN THE MED (AND THE WORLD) che fotografa l’attuale contesto geopolitico e geoeconomico, post 24 febbraio, del bacino mediterraneo e oltre e il ruolo critico dell’Italia all’interno di esso, con la prospettiva di soluzioni supply-chain organizzate per linee di rivalità politico-militari (friendshoring).

La prima giornata proseguirà con la Presentazione del 9° Rapporto Annuale Italian Maritime Economy” di SRM (Gruppo Intesa Sanpaolo) che analizza l’andamento del sistema logistico-marittimo in Italia e i fenomeni globali, sociopolitici ed economici, che hanno impattato maggiormente sul settore nel 2021.

Tra i diversi appuntamenti, si prosegue il con il NEXT GENERATION SHIPPING, il convegno di PST dedicato all’innovazione. Focus dell’incontro: automazione di bordo e di navigazione (sia per i portacontainer sia per le navi da crociera); sicurezza per fronteggiare la maggiore sofisticazione e l’intensificarsi delle minacce criminali, cyber e non, e la pirateria nei pressi di choke-point o delle aree di transito. Le parole chiave dell’appuntamento saranno: evoluzione nei sistemi di comunicazione e navigazione, blockchain, realtà aumentata, cloud platforms, edge computing, internet of things, maritime autonomous systems, cybersecurity, self-defense systems.

 

Gli altri appuntamenti di PST 2022:

SHIPPING CHALLENGES: FINANCE, COSTS, REGULATIONS, AND MORE sulle sfide sistemiche e congiunturali nel shipping nelle sue diverse articolazioni, dalle navi ai porti; dai finanziamenti alla struttura dei costi fino alle regolamentazioni nazionali, europee e sovranazionali

 

GREEN PORTS & SHIPPING SUMMIT, focus sulla decarbonizzazione, elettrificazione, autoproduzione ed efficienza del sistema logistico e di shipping

 

OVER&UNDER THE SEA FORUM, dedicato al mare come chiave della sicurezza energetica del Paese. Le sfide per l’Italia e gli operatori di fronte alla corsa alle risorse marine, fra tradizione, nuove scoperte e nuovi ambiti: dalla pesca al gas naturale, dai gasdotti fino ai parchi eolici

HUMAN FACTORS SUMMIT: Stati Generali della formazione per le professioni marittime

Il programma delle conferenze di Ports&ShippingTech è curato da Studio Comelli.

Per restare aggiornati sul programma della Naples Shipping Week e del Ports&ShippingTech è possibile collegarsi al sito: www.nsweek.com

Advertisements
Villaggio turistico camping Golden Beach a Paestum nel Cilento direttamente sulla spiaggia