Smi Campania, nuova sede a Camposano, inaugurazione sabato 24

< Uno spazio aperto al confronto e al contributo di tutti i medici campani  per tutelare  la salute  dei cittadini, per valorizzare il lavoro della categoria. Questo è il nostro intento nell’ annunciare l’inaugurazione della nuova sede regionale della Campania del Sindacato Medici Italiani a Camposano, in via G. Marconi  74 domani 24 febbraio alle ore 17.30> così  Giovanni Senese, Segretario Regionale Campania dello SMI.

<I medici e la sanità nella nostra regione vivono una stagione di grande difficoltà,  a seguito di una scarsa programmazione di politica sanitaria e dall’assenza di politiche che valorizzino il lavoro dei medici e dei sanitari. Tutto questo causa la poca attrattività della professione, l’abbondo e pensionamenti anticipati di molti colleghi. Il nostro Servizio Sanitario Regionale si sta impoverendo sempre più, con la conseguente forte migrazione sanitaria di pazienti verso altre  regioni e l’inevitabile trasferimento di risorse verso  il nord del Paese>.

<I medici, in particolare quelli di  famiglia, sono in forte sofferenza per molti motivi  che abbiamo denunciato più volte. La nostra professione non è più appetibile perché facciamo sempre meno i medici e sempre più i burocrati, perché non abbiamo tutele, perché non disponiamo  di più tempo  per  dedicarci alla nostra vita personale, perché le nostre retribuzioni sono al di sotto della media di quelle dei colleghi europei>  .

 

<Per queste ragioni  diamo molto importanza al prossimo rinnovo dell’Accordo Integrativo Regionale (AIR) per la Campania per i medici di medicina generale. Non bisogna  partire  con  il piede sbagliato! Faremo di tutto affinché si riconoscano maggiori  indennità  e tutele per la categoria>.

<All’inaugurazione sarà presente Mario Iovane, Segretario Nazionale Organizzativo SMI,  che ha  sostenuto fortemente l’apertura della nuova sede regionale del sindacato. All’evento di domani parteciperanno, inoltre,  anche  tanti colleghi medici odontoiatri aderenti allo SMI  che stanno costruendo un percorso di tutela per tutti gli odontoiatri>.