Siccità, consumi alle stelle per irrigazione straordinaria, CIA Campania ottiene assegnazione gasolio supplementare.

0
78

Ottenuto il via libera per l’assegnazione supplementare di carburante agli agricoltori costretti da settimane a fare irrigazione di soccorso.

La crisi determinata dalla siccità degli ultimi mesi, sulla quale la Regione ha già avanzato al Governo la richiesta dello stato di calamità, oltre al danno diretto rappresentato da coltivazioni e produzioni in affanno, conta numerosi danni indiretti a cominciare dall’inasprimento dei consumi di gasolio.

Gli agricoltori devono costantemente adoperare motori per attingere acqua dai bacini con consumi oramai alle stelle.

Riuniti presso la Direzione Generale Agricoltura della Regione Campania, i rappresentati di Cia Campania – insieme alle maggiori associazioni di categoria – hanno condiviso la necessità di disporre un’assegnazione supplementare pari al 50% dei consumi medi per irrigazione su tutte le superfici agricole irrigue. Non solo, per la prima volta è stata condivisa anche la necessità di concedere un suppletivo del 10% anche al settore zootecnico, un riconsocimento importante per i numerosi allevamenti bovini e bufalini attualmente in grande difficoltà.

Le aziende agricole – osserva Alessandro Mastrocinque, presidente di Cia Campania e vicepresidente nazionel di Cia Agricoltori italiani – oltre al danno alle produzioni, subiscono anche i maggiori costi legati alla necessità di interventi irrigui straordinari con conseguenti consumi di gasolio. La crisi sta colpendo in modo orizzontale tutto il territorio regionale e ha danneggiato tutte le colture. Dopo il via libera dei tecnici ci aspettiamo il provvedimento regionale al più presto

Esaminate le principali colture irrigue diffuse sul territorio regionale (frutteti, tabacco, ortive ecc.) e i relativi fabbisogni, si valuta il fabbisogno medio di dette colture pari a quasi 400 litri/ha che si traduce, tenuto conto delle detrazioni del 23% di cui alla legge di stabilità, in assegnazioni di circa 300 l/ha. I quantitativi supplementari verranno concessi a seguito di richiesta presentata dopo aver prelevato l’intero quantitativo già assegnato alle singole imprese. Le richieste verranno presentate entro il termine del 30 ottobre, per consentire il regolare consumo nel corso dell’anno solare.

LASCIA UN COMMENTO