Zes, nel 2023 previsti investimenti per 400 milioni circa.

Nei primi mesi del 2023 siamo già riusciti ad attrarre investimenti per circa 400 milioni di euro: questo è l’ammontare delle somme che impegneranno La Doria, Unilever e Leonardo”. Lo ha annunciato, l’Assessore regionale alle Attività Produttive, Antonio Marchiello, nel corso dell’incontro, svoltosi oggi presso l’Interporto di Nola, ZES e sviluppo in Campania: situazione attuale, opportunità e prospettive.

L’Assessore ha sottolineato come la Regione stia “lavorando anche per fornire alle imprese tutte le condizioni favorevoli per investire in Campania, in primo luogo la sburocratizzazione delle procedure. Avevamo bisogno di strumenti ad hoc per far funzionare le Zes e va dato atto del grande lavoro che sta portando avanti il Commissario straordinario, Giosy Romano. Inoltre, complessivamente, la Regione ha stanziato per le imprese risorse per 1 miliardo di euro. Infatti, in questi giorni partiranno nuovi bandi per progetti di investimento dai 3 a 15 milioni di euro. Il nostro compito è supportare le imprese, creando in primis occupazione, che è ciò di cui il nostro territorio ha bisogno”.

All’incontro sono intervenuti rappresentanti delle istituzioni regionali e nazionali, degli istituti bancari, delle imprese e del mondo universitario. Erano presenti, tra gli altri: il Commissario Straordinario della ZES, Giosy Romano, Mirko De Falco, Amministratore Delegato Farmiva Medicinali S.p.a., Francesco Nappo, Italy Expansion Director Scannell Properties, Ferdinando Natali, Responsabile Sud di Unicredit, Riccardo Realfonzo, Direttore del Consorzio universitario Promos Ricerche, Francesco Tavassi, Presidente di Temi/Gls, Luigi Traettino, Presidente Confindustria Campania.

Il Commissario straordinario Giosy Romano ha sottolineato “il notevole impulso che hanno fatto registrare, negli ultimi mesi, gli investimenti in area Zes.  Dal 2017 sino a metà 2022, prima dell’istituzione dello Sportello unico, sono stati circa 455 milioni di euro di investimenti.  Da metà del 2022, attraverso l’autorizzazione unica, abbiamo contato nuovi investimenti per 300 milioni di euro e 2.000 nuovi addetti. Oggi la sfida è agganciare le ZES alla nuova programmazione Pnrr”.

Advertisements