Le Barzellette di Ascanio Celestini aprono l’Antro Festival nel Parco Archeologico dei Campi Flegrei venerdì 26.

153
20081114 BAIA (NAPOLI) -ACE- Riaperte al pubblico dopo un lungo restauro le terme "PALATIUM" di Baia, nel Parco Archeologico dei Campi Flegrei ANSA/CESARE ABBATE/

Arte, teatro, musica e danza nel cartellone di Antro 2022, il Festival del Parco Archeologico dei Campi Flegrei, che si terrà dal 26 agosto all’11 settembre tra il Castello di Baia, il Parco archeologico di Cuma e il Parco sommerso di Baia.

Diciannove gli eventi in programma in sedici giorni.

Ad inaugurare il festival ideato dal direttore del Parco Fabio Pagano, venerdì 26 agosto (ore 21) nel Castello di Baia, sarà il poliedrico artista Ascanio Celestini con lo spettacolo “Barzellette”, che prende spunto dal suo omonimo libro; Celestini si confronta con il linguaggio delle barzellette perché pescano nell’inconscio e, attraverso l’ironia, permettono di smontarlo e conoscerlo.

“Le barzellette – dice Celestini – hanno attraversato il mondo e le culture vestendosi dell’abito locale, ma portando con sè elementi pescati ovunque. La stessa struttura di una storiella sarda che racconta la lite tra vicini, la ritroviamo in una barzelletta cecoslovacca sull’invasione russa del ’68. I carabinieri italiani in Francia diventano belgi. I turchi sono scozzesi o genovesi e, un po’ ovunque, ebrei. Le barzellette sugli afroamericani quando arrivano in Italia finiscono sul corpo degli zingari. Se ne racconti solo un paio, rischi di fare il gioco dei razzisti. Ma se ne metti in fila tante dimostri che nelle storielle c’è anche una grande compassione. Ci ricordano infatti che possiamo ridere di tutto e soprattutto di noi”. Un festival all’interno del festival si terrà dall’1 al 5 settembre con gli appuntamenti della seconda edizione del F.I.R.E, Festival Internazionale Rotta di Enea. Dal 2021 Rotta di Enea è il 45° Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa.

Ultimo appuntamento domenica 11 settembre nel Parco sommerso di Baia e Castello di Baia, con l’evento a cura dell’associazione Zip Zone, “The Harp”, che vedrà l’arpista Kety Fusco interpretare il suo ultimo disco suonando su una piattaforma galleggiante sul Parco sommerso di Baia, ripresa da un drone e da telecamere. (ANSA).

Advertisements