Premio Centum a Paolo Fresu, cerimonia sabato 22 a Procida.

Paolo Fresu _2015 (ph © Roberto Cifarelli1905)

E’ il celebre trombettista Paolo Fresu il destinatario della seconda edizione del Premio Centum, riconoscimento promosso dalla Unione Imprese Centenarie Italiane (www.uicitalia.org) e legato alle celebrazioni di Procida Capitale Italiana della Cultura 2022.

La cerimonia di consegna si terrà sabato 22 ottobre, a partire dalle ore 10, presso il Cinema Hall di Procida, alla presenza del premiato, dei massimi rappresentanti delle istituzioni locali e dei rappresentanti della Unione Imprese Centenarie Italiane, associazione che abbraccia i brand più longevi del Made in Italy con almeno 100 anni di attività.

Classe 1961, nato a Berchidda (Sassari), Paolo Fresu, vincitore di prestigiosi premi a livello nazionale e internazionale, è stato l’ideatore del Festival Time in Jazz, kermesse artistica della quale è anche direttore da oltre 30 anni. La motivazione del Premio Centum formulata dalla giuria ha voluto premiare proprio questa sua iniziativa legata alla valorizzazione del territorio sardo. “Per aver contribuito, da affermato trombettista e jazzista, al rilancio della località sarda di Berchidda, sua terra natale, attraverso il Festival Time in Jazz da lui ideato e presieduto con sconfinata passione e sguardo aperto alla comunità. Il Festival, giunto quest’anno alla 35esima edizione, ha allargato la sua attività ad altri comuni dell’entroterra e della costa dell’isola, ponendosi come straordinario vettore di promozione e progresso culturale e sociale del territorio”.

Leggo il riconoscimento del prestigioso Premio Centum come una attenzione a quei valori artigiani che hanno fatto grande il nostro Paese del mondoafferma Paolo FresuÈ per me uno sprone a continuare a produrre buona cultura offrendo una possibile risposta al ruolo contemporaneo dei piccoli centri e alle qualità ospitali e umane delle nostre comunità”.
Sempre nella giornata di sabato 22 ottobre al Cinema Hall di Procida sarà consegnato il “Premio di Laurea Carpenè Malvolti” ad Andrea Barone, studente della Facoltà di Economia e Management dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” e autore di una tesi dal titolo “La visita d’impresa come strumento di heritage marketing e prodotto turistico. Un’indagine esplorativa tra le imprese del settore alimentare”.
Il programma prevede anche un incontro sul tema “Le Imprese Centenarie tra cultura, innovazione e sostenibilità” alla presenza dei rappresentanti delle tre associazioni italiane che tutelano i valori del Made in Italy ultracentenario: Unione Imprese Centenarie Italiane, I Centenari Associazione Aziende Storiche Familiari e AIDAF Associazione Italiana delle Aziende Familiari.

L’ingresso al Cinema Hall Procida è libero.
Advertisements