Tumori pediatrici e aiuti alla ricerca: prosegue la campagna “Cerco un uovo amico” di Fondazione Neuroblastoma.

170

Medicina di precisione per intervenire in modo mirato lì dove serve; medicina personalizzata in base alle specificità di ogni persona, mappatura del DNA, immunoterapia: sono alcuni dei principali filoni di ricerca sostenuti attraverso diverse iniziative di raccolta fondi dall’Associazione Italiana per la Lotta al Neuroblastoma. La speranza è quella di arrivare a cure sempre più efficaci rispetto al Neuroblastoma, tumore che colpisce generalmente in età prescolare, prima causa di morte entro il primo anno di vita e il terzo tumore per frequenza dopo le leucemie e i tumori cerebrali pediatrici.

Una delle iniziative portate avanti dall’associazione per aiutare la ricerca è la campagna pasquale “Cerco un uovo amico”, che prosegue anche nel mese di aprile con l’invito a scegliere le uova al cioccolato solidali il prima possibile per averle in tempo per Pasqua.

La presidente dell’Associazione Italiana per la Lotta al Neuroblastoma, Sara Costa, indica alcuni dati per richiamare l’importanza di incoraggiare gli studi scientifici d’eccellenza. “Oggi – sottolinea la presidente Costa – le possibilità di cura del Neuroblastoma ad alto rischio si attestano intorno al 40% a cinque anni dalla diagnosi. Significativi miglioramenti – prosegue – sono stati ottenuti grazie a un percorso terapeutico assai complesso e impegnativo, ma tale percentuale non può essere considerata soddisfacente, soprattutto se confrontata con quelle di altre patologie neoplastiche dell’età pediatrica”. Inoltre, “in caso di recidiva, la percentuale di sopravvivenza si riduce sensibilmente passando al 15% non essendo oggi disponibili schemi terapeutici efficaci”.

“Per il triennio 2022-2024 – ricorda poi Sara Costa  – l’associazione e la Fondazione Neuroblastoma intendono investire in percorsi d’eccellenza”. In particolare, “queste le linee di ricerca ritenute prioritarie: conoscenza biologica e genomica della malattia, mappatura del DNA e del genoma, individuazione di farmaci innovativi e inibitori di geni ‘cattivi’ come per esempio il gene ALK, protocolli innovativi e medicina di precisione, studi di immunoterapia”.

Attività di ricerca che si possono sostenere anche con le uova di Pasqua solidali dell’associazione andando su www.neuroblastoma.org sezione “ANB Store”, oppure telefonando al numero 010-6018938 o scrivendo all’indirizzo di posta elettronica pasqua@neuroblastoma.org

Advertisements
Villaggio turistico camping Golden Beach a Paestum nel Cilento direttamente sulla spiaggia