Torre del Greco ricorda Monsignor Francesco Sannino giovedì 10.

Torre del Greco ricorda un suo illustre concittadino, monsignor Francesco Sannino, luminosa figura di sacerdote, educatore e scrittore, morto nel 1993 a 64 anni. Il Comune gli intitolerà la rotonda autostradale di via Cavallo, il 10 ottobre alle 16.30 nel corso di una cerimonia cui saranno presenti il sindaco Giovanni Palomba, l’assessore alla cultura Enrico Pensati, i parroci don Aniello Di Luca e don Giuseppe Sorrentino.

A seguire, ore 17.30, l’auditorium della SS. Trinità (largo dell’Annunciazione) ospiterà un convegno per ricordare i molteplici aspetti della vita di mons. Sannino, sacerdote e studioso. Ordinato sacerdote nel 1951 dal cardinale Alessio Ascalesi, era stato stretto collaboratore dei cardinali Ursi e Giordano, che lo avevano chiamato a ruoli di responsabilita’ nel giornale della diocesi Nuova Stagione, di cui era stato redattore capo e vicedirettore prima di assumerne la direzione nel 1987.

Monisgnor Sannino, nominato nel 1981 cappellano d’onore del Papa era anche responsabile regionale della Federazione settimanali cattolici (Fisc), ed aveva realizzato numerose pubblicazioni sui problemi dei marittimi e del dialogo interreligioso. Attento alle problematiche giovanili e alle esigenze dei sofferenti aveva anche ricoperto diversi ruoli di docenza. La figura e le opere di mons. Sannino saranno ricordate nel convegno dagli ex sindaci di Torre del Greco Salvatore Polese e Gennaro Malinconico, da monsignor Salvatore Ardesini, già segretario particolare del card. Michele Giordano, dal docente dell’Itns di Torre del Greco Angelo Vecchia Formisano e dalla docente di religione Giovanna Romano, nipote di mons. Sannino e fondatrice del premio a lui intitolato. Modera i lavori il giornalista Salvatore Perillo. (ANSA)

Advertisements