Tra Scherzo e Sentimento, Orchestra Filarmonica Campana alla Reggia di Casert sabato 1

La prossima produzione dell’Orchestra Filarmonica Campana denominata “Tra Scherzo e Sentimento” in programma questa settimana al Salotto Comunale di Battipaglia il 30 Maggio alle ore 20.00 e in replica alla Reggia di Caserta il 01 Giugno alle ore 17.00 è dedicata alla musica francese del novecento.

Dopo l’età dell’impressionismo e del simbolismo di Debussy e dell’infatuazione parigina per Wagner, un gruppo di sei compositori francesi decise di scrivere una musica meno passionale e impegnata poeticamente. A questo gruppo di musicisti apparteneva Francis Poulenc che nel 1918 aderì al manifesto culturale “Il Gallo e l’Arlecchino” di Jean Cocteau.

Dei contenuti estetici ed artistici del nuovo manifesto fu invaghito successivamente anche un altro compositore francese Jacques Ibert. Entrambi questi compositori, Ibert e Poulenc, furono fortemente influenzati dall’ombra eclettica di Erik Satie e si sforzarono di comporre una musica genuinamente francese, caratterizzata da una vena estetica disimpegnata e umoristica. Di Jacques Ibert ascolteremo il concerto per flauto e orchestra, interpretato dal giovane Franco Ascolese, astro nascente del solismo internazionale e allievo di Emmanuel Pahud, primo flauto dei Berliner Philarmoniker, mentre di Francis Poulenc, la celebre Sinfonietta, composizione in cui si alternano con classica simmetria movimenti veloci, contraddistinti dal buon umore, a movimenti lenti, di carattere più affettuoso e nostalgico. I temi orecchiabili, le suggestioni barocche, l’armonia moderna e il limpido gioco polifonico delle voci rendono queste pagine irresistibili. Completa il programma Querida una prima esecuzione assoluta del compositore Mario Olinto, compositore, direttore d’orchestra e pianista brasiliano, diplomato in direzione d’orchestra presso la Scuola di Musica dell’Università Federale di Rio de Janeiro (UFRJ). La prima esecuzione di “Querida” è dedicata all’evento celebrativo che si svolgerà a Battipaglia, in occasione del 50esimo della fondazione del movimento Comunione e Liberazione nella comunità di Bellizzi-Battipaglia. Sul podio un graditissimo ritorno quello del maestro brasiliano Claudio Cohen, già ospite nel 2022, che rafforza ancora di più il rapporto artistico con l’orchestra. Per maggiori informazioni sulle modalità di partecipazione visitare il www.filarmonicacampana.it.

 

IL SOLISTA

Franco Ascolese, classe ’97 si è diplomato in Flauto Traverso con 110/lode sotto la guida del M° Salvatore Lombardi, dopo gli studi di Alto Perfezionamento all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma ed il Master of Arts in Music Performance in Svizzera-Lugano attualmente frequenta il Soloist – Master of Arts in Specialized Music Performance nella classe del M° Andrea Oliva. Segue masterclass e corsi di perfezionamento con i Maestri Emmanuel Pahud, Sir James Galway, Patrick Gallois, Jean-Claude Gèrard, Andrea Manco, Jackie Zone, Sébastian Jacot, Matteo Evangelisti, Carlo Enrico Macalli, Philippe Bernold e altre grandi realtà del panorama flautistico. Dopo aver vinto numerosi concorsi Internazionali si è esibito in concerto in Italia ed all’Estero in alcune delle più importanti sale del mondo tra cui la ‘Beethoven House’ a Bonn, la ‘A.N. Scriabin Hall’ a Mosca, ‘Palazzo Montecitorio’ a Roma, ‘Teatro San Carlo’ a Napoli, la ‘TASIS Hall’ a Lugano, la prestigiosa ‘Carnegie Hall’ di New York negli Stati Uniti d’America, la ’Solitär’ – Mozarteum a Salisburgo, la ‘Kleine Zaal’ – Concertgebouw ad Amsterdam, la ’Tribute Communities Recital Hall’ a Toronto in Canada, l’ ‘Amphitheatre – Cité de la Musiche’ – Philarmonie a Parigi, presso la ‘Elgar Room’ – Royal Albert Hall a Londra, la ‘Studio Recital Hall – Bozar’ – Centre for Fine Arts a Brussels e prossimamente la ‘Gläserner Saal’- Musikverein a Vienna. Appassionato dalla didattica nel 2019, ha tenuto in qualità di docente una Masterclass per gli allievi del “Conservatorio di musica A.N. Scriabin” a Mosca, è stato docente presso il conservatorio Jacopo Tomadini di Udine ed attualmente insegna presso il conservatorio Conservatorio ‘Nicola Sala’ di Benevento. Si è esibito da Solista in diretta radiotelevisiva presso gli studi RSI di Lugano con l’ensemble900 ed in una serie di concerti a Napoli con il celebre M° Bruno Canino, ha inoltre avuto il piacere di esibirsi in concerto con i pianisti M° Bartelloni, Maisano, Salvato, Cozzolino. Si è esibito, in concerto all’EXPO di Milano, convocato dal BAPTIST HOSPITAL OF MIAMI-FLORIDA, durante la “Settimana Europea sull’Alimentazione” sponsorizzata dalla F.A.O.; al comune di Stoccarda in Germania e ad un’altitudine di 2000mt a Bettmeralp in Svizzera. Inoltre dal 2019 frequenta il Corso annuale di Alto Perfezionamento “SOLO” per Solisti con il Maestro Andrea Griminelli presso la sala Mozart della Regia Accademia Filarmonica di Bologna. Infine ha inciso con il chitarrista Valerio Celentano l’integrale delle opere per flauto e chitarra di Eugéne Bozza per l’etichetta Brilliant Classics per la quale aveva già registrato (World premièr) sempre con la stessa formazione la Sonata per flauto e chitarra di Georges Migot.

 

IL DIRETTORE

Claudio Cohen, direttore artistico e musicale dell’Orchestra Sinfonica del Teatro Nazionale Claudio Santoro, è cittadino onorario di Brasilia. Ha partecipato attivamente alla scena musicale brasiliana e all’estero come direttore d’orchestra e come artista ospite presso celebri festival musicali e stagioni orchestrali. È uno dei membri fondatori dell’Orchestra Sinfonica del Teatro Nazionale Cláudio Santoro, dove ha suonato come primo violino. È stato membro del Brasília Quartet con il quale ha girato il Brasile, l’Asia, le Americhe, l’Europa e ha registrato diversi CD. Nel 1993 ha vinto lo Sharp Award nella categoria miglior album classico ed è anche vincitore dell’OK Culture Award. Ha ricevuto una nomination al TIM Music Award 2003 e nel 2004 ha vinto il IX Premio Carlos Gomes, concorrendo per la categoria speciale di musica da camera. È membro dell’Accademia brasiliana di lettere e musica – ALMUB dell’Accademia Brasiliana delle Scienze, delle Arti, della Storia e Letteratura. È stato insignito dell’Ordine al Merito di Brasilia, Ordine al Merito Culturale del Distretto Federale nel grado di Commendatore e anche dell’Ordine al Merito Giudiziario del Lavoro nel grado di Commendatore. Ha ricevuto altri premi, tra cui: Merito commerciale dell’Associazione commerciale di DF, Trofeo Stella de Prata 2011 della BPW, Diploma di deferenza della polizia federale, Merito di espressione nazionale dell’Accademia internazionale di Cultura, Medaglia pacificatrice e merito militare (da parte dell’esercito brasiliano); Merito culturale Cláudio Santoro, la medaglia al Merito Musicale “Anacleto Medeiros”, Medaglia “Imperador Pedro II” e la medaglia “Amigo da Marinha”. Claudio Cohen ha un’intensa attività sia a livello nazionale che internazionale, dove si esibisce come direttore di diverse orchestre nei seguenti paesi: USA, Messico, Austria, Germania, Ungheria, Serbia, Polonia, Portogallo, Bulgaria, Finlandia, Italia, Argentina, Cile, Ecuador, Qatar, Repubblica Ceca, Spagna, Israele, Romania e Brasile. Nel 2022 ha ricevuto l’onorificenza della Croce d’Oro per la Scienza e l’Arte della Repubblica d’Austria.