Invia sms al padre e fa arrestare il compagno violento

Picchiata dal compagno in una camera d’albergo riesce a contattare il padre, che allerta i carabinieri, che arrestano l’uomo.

E’ successo a Giugliano in Campania, in provincia di Napoli. La donna, 35 anni, aveva già denunciato in tre occasioni il compagno 39enne per violenze, ma ogni volta aveva rimesso le querele nella speranza che lui potesse cambiare. Ieri mattina l’ultimo episodio, in una stanza d’albergo in via Licola Mare, località Varcaturo.

La 35enne ha raccontato che, dopo i primi momenti di affetto, l’uomo ha cominciato a bere e, nel pieno di una scenata di gelosia, ha iniziato a picchiarla con calci e schiaffi, fino a tentare di soffocarla con un cuscino e colpendola con un calcio al fianco. In un breve attimo di pausa dalle violenze, la 35enne è riuscita a prendere il suo telefono e a inviare una richiesta di aiuto al padre, che ha allertato i carabinieri della compagnia di Giugliano. I militari sono quindi intervenuti nell’albergo, trovando all’interno della stanza la donna a terra con lividi e graffi.

La 35enne, curata dai sanitari del 118 intervenuti sul posto, è stata portata prima in ospedale e poi in caserma, dove ha denunciato quanto avvenuto ieri e gli episodi precedenti, che in un caso l’hanno costretta a sottoporsi a un intervento chirurgico all’orecchio. Il 39enne è stato arrestato per maltrattamenti e portato in carcere.

Advertisements