17enne accoltellato in Galleria Umberto, ricoverato ai Pellegrini in prognosi riservata

Un giovane di 17 anni è stato ferito al termine di una lite nella centrale Galleria Umberto, a Napoli. Portato in ospedale è in prognosi riservata ma non in pericolo di vita.

Nella tarda serata di ieri i Carabinieri della stazione Napoli Chiaia sono intervenuti- allertati dal 112 – nell’ospedale Pellegrini per un 17enne ferito.

Da una prima sommaria ricostruzione ancora da verificare pare che i fatti siano avvenuti poco prima all’interno della Galleria Umberto I. Il giovane, napoletano, incensurato, mentre era in compagnia di suoi amici sarebbe stato avvicinato da un altro gruppo di coetanei. Una parola tira l’altra e da lì sarebbe nata la zuffa. A quel punto da uno dei presenti sarebbero partiti diversi fendenti che hanno colpito il 17enne.

Il giovane è fuggito via e ha trovato rifugio a Piazza Trieste e Trento grazie a un’autoambulanza che ha trasferito la vittima nel pronto soccorso del Pellegrini. Al 17enne – ricoverato in prognosi riservata non in pericolo di vita – una diagnosi che parla di “ferita da punta e taglio all’emitorace desto, ferita da punta e taglio. alla regione dorsale sinistra, presenza di ferita da punta e taglio in regione anteriore coscia destra anteriore”. Indagini in corso da parte dei Carabinieri impegnati nel ricostruire l’evento.

“Per contrastare efficacemente il fenomeno della violenza tra i giovani e delle baby gang non c’è altra linea da seguire se non quella dettata dal Governo. In questo percorso per ristabilire la legalità e la sicurezza risultano necessari l’inasprimento delle pene, il potenziamento dei controlli e tutte le altre misure messe in campo per far rispettare le regole, non solo ai ragazzi ma anche ai loro genitori, i primi responsabili del comportamento dei loro figli. Anche le istituzioni locali devono fare la propria parte, a cominciare dal Comune, perché è intollerabile che ogni fine settimana a Napoli si verifichi un fatto di sangue tra i giovani, per giunta nel centro città o in aree come quella della Galleria Umberto I per la quale da anni chiediamo provvedimenti seri per la sicurezza, il decoro e la vivibilità scontrandoci con l’immobilismo dell’Amministrazione”. Lo afferma Severino Nappi, capogruppo della Lega nel Consiglio regionale della Campania e coordinatore cittadino a Napoli.

Advertisements