300 studenti sui passi di Francesco ad Assisi.

0
73

Una bella giornata di sole, i colori e i sorrisi di 3.000 studenti in festa, l’accoglienza della comunità francescana, le parole del ministro della pubblica istruzione Stefania Giannini sulla ”mia scuola per voi”. E’ stata un’esperienza di vita che ricorderanno  a lungo le ragazze e i ragazzi giunti ad Assisi da tutta Italia per partecipare al meeting di pace, fraternità e dialogo ”Sui passi di Francesco”, promosso dalla rivista San Francesco e dal Coordinamento nazionale Enti locali per la Pace e i diritti umani.

Sul palco allestito nella piazza inferiore della Basilica di San Francesco si sono alternati studenti, insegnanti, dirigenti scolastici, amministratori locali, che hanno condiviso le loro esperienze di scuole per la pace, l’accoglienza e l’integrazione, di educazione alla cittadinanza.

I ragazzi sono stati salutati dal custode del Sacro convento di Assisi, padre Mauro Gambetti, che li ha invitati ad ”approfittare dei due giorni in programma ad Assisi per fare un’esperienza bella che possa segnare il vostro cammino nella ricerca dei vostri fratelli”.  I ragazzi si sono poi alzati in piedi e in silenzio per la pace nel mondo per esprimere la loro solidarietà a tutte le persone che soffrono nelle zone di guerra e di conflitti, ”dall’Africa, al Medio Oriente, fino all’Ucraina”, ha ricordato Flavio Lotti, rappresentante del Coordinamento degli Enti locali per la pace e i diritti umani.

Un momento di grande  partecipazione e di gioia e’ stato portato poi da Giulio Golia, giornalista delle ‘Iene’, che ha prima dialogato con il direttore della Sala stampa del Sacro convento, padre Enzo Fortunato, e poi ha invitato tutti i ragazzi ad una gigantesca ”ola”- compreso il ministro Giannini – e quindi ad abbracciarsi l’uno con l’altro.

La mattinata e’ stata conclusa da un breve intervento del ministro Giannini che ha parlato della sua idea di scuola. ”La mia scuola per voi – ha detto – vorrei che fosse piu’ sicura e piu’ bella, vorrei che fosse uguale e diversa, offrisse cioè  le stesse opportunità a tutti e valorizzasse ognuno. La scuola – gli studenti, gli insegnanti – deve infine tornare ad essere al centro della politica, della società e della vostra scommessa di vita”.

Nel pomeriggio sono iniziati gli incontri e i laboratori, molto partecipati, sulle esperienze di pace, fraternita’ e dialogo portate avanti nei vari istituti scolastici italiani.

Il meeting si concluderà martedì. Sara’ presente, fra gli altri, la scrittrice Susanna Tamaro che si confronterà con gli studenti e gli insegnanti. La conclusione e’ affidata a Lorenzo Jovanotti che, sul palco, dialogherà con lo scrittore Aldo Nove, autore del libro ”Tutta la luce del mondo”, imperniato sulla vita e la testimonianza di Francesco d’Assisi.

LASCIA UN COMMENTO