Anticipo di inverno, prima neve sul Vesuvio, le previsioni

Prima neve sul Vesuvio. L’abbassamento delle temperature e il maltempo delle ultime ore hanno portato la neve in Campania, dove è in vigore un avviso di allerta meteo per piogge e temporali sulla fascia costiera e su diverse altre zone e per vento forte e mare agitato sull’intero territorio regionale.

La notte scorsa un acquazzone si è abbattuto su Napoli e Salerno, mentre da questa mattina si registra un drastico abbassamento delle temperature in tutta la regione.

SCIABOLATA ARTICA SULL’ITALIA. Tempeste di vento, crollo delle temperature e quindi gelo sull’Italia. Questo il quadro meteo delineato oggi 25 novembre dagli esperti, mentre la “Sciabolata artica” colpisce il Paese in modo intenso portando con sé l’inverno. Ecco le previsioni degli esperti per oggi, domani e l’inizio della prossima settimana.

Nuova fase di maltempo sull’Italia. Due perturbazioni caratterizzeranno il meteo di questa settimana con temporali, nubifragi, forte vento e neve a bassa quota. Tra oggi, lunedì 27 novembre, e domani martedì 28 il peggioramento inizierà dal Nord per poi estendersi progressivamente a tutte le regioni del Centro-Sud.

Nei giorni successivi, a seguito del passaggio del fronte freddo, si assisterà a un calo delle temperature specialmente al Nord e al Centro, con valori ben al di sotto delle medie stagionali: al Centro-Nord si attendono gelate estese fino alle pianure durante la notte e le prime ore del mattino si legge su iLMeteo.it.

Ci attendono dunque due distinte fasi perturbate, che ci traghetteranno verso il mese di dicembre. Visti i forti contrasti tra masse d’aria diverse (mari ancora fin troppo caldi) non sono da escludere dei veri e propri nubifragi con il rischio anche di locali allagamenti (saranno possibili addirittura fino a 150 litri di pioggia in 24 ore) specie su Lazio, Campania e Calabria in questa prima fase. Sull’arco alpino si prevedono nevicate fino a quote molto basse, intorno ai 500 metri, soprattutto sulle Dolomiti. Nel contempo, le temperature sono previste letteralmente in crollo con valori ben sotto le medie climatiche su tutta l’Italia.

Tra giovedì 30 novembre e venerdì 1 dicembre una seconda perturbazione potrebbe raggiungere l’Italia, innescando nuove ed intense precipitazioni: la fase fredda e movimentata continuerà anche fino alle porte del primo weekend del nuovo mese, con il rischio di sorprese nevose fino a bassa quota.

Oggi, lunedì 27 novembre – Al nord: via via cielo coperto, piovaschi in serata. Al centro: peggiora sul versante tirrenico con piogge, in intensificazione dalla sera inoltrata. Al sud: peggiora sul versante tirrenico con piogge sparse.

Domani, martedì 28 novembre – Al nord: residua instabilità al Nordest, altrove poco nuvoloso. Al centro: diffuso maltempo, neve sull’Appennino. Al sud: instabile con piogge.

Mercoledì 29 novembre – Al nord: poco nuvoloso, gelate diffuse in pianura. Al centro: sereno o poco nuvoloso. Al sud: nubi sparse.

TENDENZA: nuovo intenso maltempo da giovedì, dapprima al Nord poi sul resto del Paese.

Advertisements