Appalti e camorra, al via i primi interrogatori dei 69 arrestati.

0
367

Gli imprenditori casertani Mario Martinelli e Pasquale Garofalo, e Alessandro Zagaria, indicato come mediatore di affari e ritenuto vicino all’omonimo clan, fazione dei Casalesi.

Sono stati i primi dei 30 indagati, per i quali è stata disposta ieri la custodia in carcere nell’ambito dell’inchiesta su tangenti gare truccate e camorra, a comparire davanti al gip Federica Colucci per l’interrogatorio di garanzia.

Sarà un tour de force per il giudice e il pool di pm (Catello Maresca, Maurizio Giordano, Gloria Sanseverino e Alessandro D’Alessio della Direzione distrettuale antimafia di Napoli e Ida Frongillo, della sezione pubblica amministrazione) che, una volta esauriti gli interrogatori dei detenuti in carcere dovranno ascoltare i 36 indagati agli arresti domiciliari e, infine, i due destinatari delle misure cautelari più lievi, ovvero un obbligo di firma e una interdizione dai pubblici uffici. (ANSA)

LASCIA UN COMMENTO