Appello al Prefetto per riaprire via Luca Giordano

Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, già presidente della Circoscrizione Vomero, che già in diverse occasioni si è espresso contro provvedimenti parziali quanto inefficaci, come le pedonalizzazioni e le zone a traffico limitato, per la soluzione dei problemi di viabilità che da tempo affliggono la popolosa area collinare partenopea, ha lanciato una petizione online alla pagina https://www.change.org/noallaztlalvomero per ribadire un secco no all’ipotesi, apparsa in questi giorni su alcuni organi d’informazione, di realizzare una zona a traffico limitato nella parte alta del quartiere collinare e per chiedere l’immediata revoca dei provvedimenti di pedonalizzazione di alcuni tratti di piazza degli Artisti e di via Luca Giordano, ripristinando la viabilità, come già avveniva in passato.

 

“In questi giorni – afferma Capodanno nel presentare la petizione -, a seguito della voragine in via Morghen, una delle strade più dissestate e abbandonate del quartiere Vomero, come denunciamo inascoltati da anni, viene rispolverato un vecchio progetto che già fu al centro di un’aspra polemica che coinvolse istituzioni e cittadini fin dalla fine degli anni ’80, quando rivestivo la carica di presidente della Circoscrizione, vale a dire quello di creare una zona a traffico limitato, peraltro limitata ad alcune arterie della parte alta del quartiere. Una soluzione semplicistica quanto dannosa anche per le conseguenze che produrrebbe sulle strade limitrofe che andrebbero a ingolfarsi ulteriormente, attesa la totale mancanza di parcheggi pubblici di destinazione all’intorno, e sul commercio, o meglio di quello che resta del tessuto commerciale presente, visto che molte attività commerciali hanno già abbassato le saracinesche e altre rischiano di seguire la stessa sorte a breve “.

“Dal momento però che l’amministrazione comunale, nonostante i gravi disagi che si stanno registrando – sottolinea Capodanno – , non ha ritenuto, sino a questo momento di adottare alcun provvedimento teso a snellire il traffico caotico, aumentato a seguito degli ultimi eventi, immaginando che con le belle giornate, a partire dal prossimo fine settimana, si potrebbe registrare la paralisi totale, trasformando il quartiere collinare in una vera e propria camera a gas, a ragione delle possibili ricadute sulla salute dei cittadini, sollecito il Prefetto di Napoli a intervenire affinché vengano revocati i provvedimenti di pedonalizzazione di alcuni tratti di piazza degli Artisti e di via Luca Giordano, restituendoli all’ordinaria viabilità veicolare.

“Per quanto riguarda la zona di San Martino – puntualizza Capodanno – nel ribadire la contrarietà a una Ztl per quell’area, al fine di snellire il traffico caotico di questi giorni, bisogna vietare la sosta delle autovetture nel percorso alternativo, adottato a seguito dell’apertura della voragine, lungo via Morghen, via Cimarosa e via Michetti. La presenza, infatti, dei veicoli parcheggiati su entrambi i lati, su uno di essi addirittura a spina di pesce, riduce fortemente la carreggiata costringendo le autovetture a transitare in fila indiana. Eliminando la sosta si potrà procedere su due corsie alleggerendo notevolmente il traffico caotico che si sta registrando in questi giorni “.

Capodanno sollecita, ancora una volta, il Prefetto e il Sindaco di Napoli nonché l’assessore comunale alla viabilità, ciascuno per le proprie competenze, ad adottare immediatamente i provvedimenti tesi a migliorare le condizioni del traffico nell’ambito della municipalità collinare, così come indicati, in uno ad altri che si riterranno opportuni, chiedendo altresì anche l’intervento della magistratura sulla congestione del traffico che si sta registrando sulla collina vomerese, con presumibili ripercussioni sull’inquinamento atmosferico.