Camera di Commercio di Napoli allo Spazio Enit a ITB di Berlino.

0
44

Oltre l’80 per cento dei tedeschi sceglieranno una vacanza di mare per la prossima stagione e il 74 per cento l’Italia con al primo posto la Campania, le isole del Golfo e la penisola sorrentina. Spenderanno oltre 800 euro a testa per un viaggio medio che supera i sette giorni, mentre la voglia di relax è al primo posto e supera le visite nelle città d’arte e il soggiorno benessere (al 31 per cento delle aspettative dei tedeschi).

Sono questi i principali dati elaborati dalla Camera di Commercio di Napoli che saranno messi a confronto con la domanda tedesca di vacanze nel capoluogo partenopeo e nella provincia nel corso della presentazione dell’offerta turistica ai tour operator mondiali accreditati all’ITB di Berlino, la più grande borsa internazionale dedicata ai viaggi che si aprirà martedì prossimo e fino a sabato 9 marzo.

In prima linea le associazioni imprenditoriali turistiche dell’isola verde (meta di riferimento del mercato tedesco) e della penisola sorrentina, le quali parteciperanno nello spazio Enit dell’Itb alla conferenza prevista per mercoledì 5 a Berlino e organizzata dalla Camera di Commercio di Napoli.

Saranno presenti, il presidente dell’ente camerale partenopeo, Maurizio Maddaloni; il sindaco di Ischia, Giuseppe Ferrandino; Giancarlo Carriero, presidente della sezione Turismo dell’Unione degli industriali di Napoli; Costanzo Iaccarino, presidente di Federalberghi della penisola sorrentina e Ermando Mennella, presidente di Federalberghi dell’isola d’Ischia.

“Quest’anno organizzare una vacanza a Napoli e in provincia costerà di meno – ha affermato Maddaloni – perché dal 1 aprile partirà il programma di incentivi agli operatori e alle agenzie di viaggio che organizzano voli e pacchetti turistici dalla Germania. Puntiamo a consolidare il mercato tedesco attraverso iniziative concrete che abbattono i costi per gli  operatori e per i turisti. Naturalmente l’ente camerale partenopeo – ha aggiunto Maddaloni – nell’ambito della promozione delle attività turistiche sarà attivo nel sostenere e realizzare eventi culturali e di spettacolo non solo nei mesi estivi, ma anche a primavera ed autunno. Il nostro obiettivo è l’allungamento della stagionalità turistica”.

LASCIA UN COMMENTO