Capodimonte, orari festivi per Museo e Bosco.

Museo e Real Bosco di Capodimonte

orari festività natalizie per visitare la collezione e le mostre Carta Bianca. Capodimonte Imaginaire, Jan Fabre. Naturalia e Mirabilia e L’Opera si racconta. La parabola dei ciechi di Pieter Bruegel

Il Museo e Real Bosco di Capodimonte, durante le festività natalizie, osserverà i seguenti orari:

  • domenica 24 dicembre: aperto dalle ore 8.30 alle 14.00; la biglietteria chiude un’ora prima

  • lunedì 25 dicembre: chiuso

  • martedì 26 dicembre – regolarmente aperto, dalle ore 8.30 alle 19.30

  • domenica 31 dicembre: aperto dalle 8.30 alle 14.00; la biglietteria chiude un’ora prima

  • lunedì 1 gennaio 2018: chiuso

I visitatori potranno visitare la collezione Farnese, gli Appartamenti Reali, la Galleria delle arti dal 200 al ‘700, la sezione contemporanea e la mostra Carta Bianca. Capodimonte Imaginaire (secondo piano), a cura di Sylvain Bellenger e Andrea Viliani, la sfida che il Museo di Capodimonte ha lanciato a dieci personalità famose in diversi campi del sapere, con sensibilità, formazione, cultura, nazionalità e inclinazioni differenti (Laura Bossi RégnierGiuliana BrunoGianfranco D’AmatoMarc FumaroliRiccardo MutiMariella Pandolfi, Giulio PaoliniPaolo PejroneVittorio SgarbiFrancesco Vezzoli) di diventare ‘curatori’ della loro sala ‘ideale’ nel Museo di Capodimonte, selezionando liberamente massimo dieci opere tra le 47mila  opere conservate, avendo “carta bianca” con un solo obbligo: spiegare la propria scelta. Carta Bianca è una mostra-manifesto che invita il visitatore a riconsiderare l’idea del museo, più che il “Museo Immaginario” intuito da André Malraux, Carta Bianca è il museo soggettivo per ciascuno di noi. I curatori spiegano la propria scelta con interviste video accessibili dal proprio smartphone attraverso l’app Carta Bianca, ideata dalla società Arm 23, estensione digitale dell’esperienza di visita alla mostra; sarà possibile salvare i contenuti e rivederli a casa (fino al 17 giugno 2017).

Sono visitabili anche le mostre-focus: Jan Fabre. Naturalia e Mirabilia (secondo piano, sala 82) e L’Opera si racconta con il capolavoro di Pieter Bruegel La parabola dei ciechi e ascoltare il poema per orchestra composto da Stefano Gargiulo per l’occasione.

 

Advertisements