Controllo del territorio, Carabinieri al lavoro a Poggioreale e Scampia.

0
179
I carabinieri sul luogo dell'agguato, Napoli, 20 agosto 2021. Un giovane di 25 anni è stato ucciso la notte scorsa a Napoli. Si tratta di Antonio Zarra, già noto alle forze dell'ordine. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, Zarra era in auto in via Jacopo Carrucci, nel quartiere Pianura, quando sono arrivate alcune persone che hanno sparato contro di lui numerosi diversi di arma da fuoco. Portato da alcuni conoscenti al pronto soccorso dell'ospedale San Paolo, è deceduto a causa delle ferite riportate. 7 i proiettili che lo avrebbero colpito. ANSA/ CESARE ABBATE
Con Funshopping.it lavora da casa e guadagna on line generando un reddito aggiuntivo

E’ di 2 arresti e di 4 persone denunciate a piede libero il bilancio dei Carabinieri della compagnia Poggioreale che nell’ambito dei servizi disposti dal comando provinciale di Napoli hanno effettuato un servizio straordinario nel quartiere volto alla prevenzione e repressione dell’illegalità diffusa, al controllo del rispetto delle norme di contrasto al COVID e della circolazione stradale.
49 persone identificate – di cui 20 pregiudicati – e 31 veicoli controllati.

A finire in manette un 48enne del posto già noto alle forze dell’ordine. L’uomo – arrestato in esecuzione di un provvedimento emesso dal Tribunale di Napoli – aveva violato la misura del divieto di avvicinamento alla parte offesa ed i Carabinieri lo hanno segnalato all’autorità giudiziaria. Il 48enne è ora in carcere.

Arrestato anche un 20enne di San Giovanni a Teduccio già noto alle forze dell’ordine. I carabinieri, su disposizione della corte di appello di Salerno, hanno eseguito un’ordinanza di sostituzione misura cautelare degli arresti domiciliari con quella della custodia in carcere a causa delle sue diverse evasioni mentre era agli arresti domiciliari per rapina e detenzione di armi.

Durante le operazioni, i militari hanno denunciato per guida senza patente mai conseguita un autista recidivo nel biennio ed un 36enne poiché risultato irregolare sul territorio nazionale.

Denunciato un parcheggiatore abusivo a via Caramanico ed un 20enne che – perquisito – è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico. Sono 3 gli assuntori di droga segnalati alla prefettura e 17mila gli euro per le 13 contravvenzioni al codice della strada elevate. (ANSA).

Due ordigni esplosivi artigianali rispettivamente di 150 e 210 grammi sono stati scoperti dai Carabinieri del comando provinciale di Napoli nell’ambito dei servizi di controllo del territorio nel quartiere di Scampia. Gli ordigni sono stati recuperati e fatti brillare dagli artificieri de presso la cava di Terzigno.

I militari della compagnia Stella, in particolare, hanno setacciato la zona con perquisizioni mirate nel Lotto T-R e nella Torre A/2.

Arrestato con l’accusa di detenzione di sostanza stupefacenti a fini di spiaccio un 36enne del posto, già noto alle forze dell’ordine.

I militari dell’Arma hanno fermato l’uomo a bordo del suo scooter e lo hanno controllato. Perquisito, è stato trovato in possesso di 56 dosi di “cobret” e della somma contante di 388 euro ritenuta provento dell’illecito. L’uomo è stato tradotto al carcere in attesa di giudizio.

Durante le operazioni, i Carabinieri hanno effettuato diverse perquisizioni all’interno del blocco di edificio chiamato Torre A 2 e lì – in aree comuni – sono stati rinvenuti e sequestrati una pistola smith&wesson calibro 257 con matricola abrasa caricata con 4 proiettili calibro 357 e 2 calibro 38 special, 59 proiettili calibro 6.65, , 228 grammi di eroina suddivisi in 239 dosi pronte alla vendita, 1 chilo di sostanza da taglio, 2 chili di cilindretti in plastica. Sequestrati, infine, anche un coltello ed un cucchiaio utilizzati per il confezionamento dello stupefacente. (ANSA).

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here