Estate a Napoli, Le Spalle di Totò.

0
117

E’ stata presentata venerdì 14 luglio, alle ore 12.00 nella sala dell’Armeria al Maschio Angioino, la rassegna “Estate a Napoli 2017 – Le Spalle di Totò“, un omaggio che il Comune di Napoli, e in particolare l’Assessorato alla Cultura e al Turismo, vogliono rendere ai grandi artisti che hanno accompagnato il principe Antonio De Curtis nella sua carriera cinematografica e teatrale, umana e artistica.

L’Assessore Nino Daniele ha illustrato il ricco programma estivo, una sorta di amplificazione del “Maggio dei Monumenti” dedicato al cinquantenario della scomparsa del popolare “Principe della risata”, a cui ha fatto seguito, nel mese di giugno, la manifestazione Le spalle di Totò. Da Mario Castellani a Giacomo Furia, preludio dell’Estate a Napoli 2017, un programma di incontri, proiezioni e dibattiti sui rapporti artistici e umani del Principe con i grandi attori che lo hanno accompagnato nel corso della sua carriera cinematografica e teatrale.

E continua l’omaggio a Totò in questa Estate a Napoli, un artista volitivo, una personalità poliedrica, un uomo che ha fatto della naturale carica comunicativa partenopea la sua cifra stilistica, antesignano nell’esportare e far conoscere in tutto il mondo, attraverso la sua arte, quella particolare attitudine alla geniale e pirotecnica improvvisazione, meglio nota come “napoletanità”.

Un’offerta di intrattenimento artistico e culturale che, da luglio a settembre, animerà le serate estive in città, nelle diverse location: il Convento di San Domenico Maggiore, il cortile del Maschio Angioino, la Chiesa di San Severo al Pendino, il Pan | Palazzo delle Arti Napoli, la Casina Pompeiana in Villa Comunale, il Parco del Poggio, il lungomare e ancora piazze, monumenti e luoghi di interesse della nostra città.

Oltre 70 giornate di attività con rassegne teatrali, performance musicali, concerti, reading, danza, mostre, presentazioni editoriali, realizzati grazie all’impegno e al talento di artisti, associazioni, operatori e promoterculturali, che hanno risposto alle manifestazioni di interesse lanciate dall’amministrazione comunale, che quest’anno presentano un’importante innovazione, prediligendo le rassegne ai singoli eventi, una scelta che tende a strutturare e a migliorare l’offerta culturale, il supporto organizzativo e l’efficacia della comunicazione della programmazione. A tutti i partner coinvolti, va il ringraziamento per aver collaborato alla realizzazione di quest’edizione di “Estate a Napoli” dimostrando quanto sia fervida e ricca l’attività culturale della nostra città.

Il Cortile del Maschio Angioino ospiterà un ricco cartellone musicale dal rock al jazz, passando per la musica etnica, popolare, la musica d’autore, internazionale, classica e napoletana. Un susseguirsi di appuntamenti che vedranno protagonisti artisti ed operatori culturali che quotidianamente lavorano per la promozione, la diffusione e la ricerca culturale e artistica contribuendo alla sorprendente vitalità culturale napoletana. Ma il programma contempla anche il teatro, un ricco cartellone di teatro non solo comico e di tradizione…

Un appuntamento speciale, quello del 19 luglio, in memoria di Paolo Borsellino nel giorno
dell’anniversario della sua morte. Una serata condotta da Rosaria De Cicco e realizzata grazie alla generosa partecipazione di numerosissimi artisti quali Marina Bruno, Adriana Bruni, Lino Blandizzi, Ciro Capano, Castel Capuano Libera Ensemble, Emiliano Cavallini, Lino D’Angiò, Antonella de Chiara, Alan De Luca, Angelo Di Gennaro, Francesco Di Leva, Gigi Di Luca, Renato Di Meo, Fabrizio Fierro, Angelo Laurino, Nello Mascia, Massimo Masiello, Ettore e Giovanna Massarese, Giovanni Mauriello, Anna Merolla, Aniello Misto, Luca Pugliese, Sebastiano Somma, Federico Tuefl, Giuseppe Zeno, Claudia Zinno; ma continuano ad arrivare nuove adesioni.

Un evento che l’Assessorato alla Cultura e al Turismo, in collaborazione con il Comune di
Ercolano e l’Associazione Antiracket di Ercolano, ha voluto dedicare al giovane Salvatore Barbaro, vittima innocente della camorra, un giovane artista di Ercolano che attraverso la voce degli artisti presenti “canterà” ancora insieme a noi.

E ancora, un momento di filosofia dedicato al rapporto Giustizia e Verità ispirato al poema di
Parmenide e attualizzato sull’inclusione sociale della cittadinanza attiva.

Chiudono il programma dell’Estate al Maschio Angiono tre giorni di spettacolo, in anteprima
nazionale, con Li farfalle de ghiaccio, opera scritta e diretta da Ettore Massarese.
Nel Convento di San Domenico Maggiore avremo invece un fitto cartellone con un susseguirsi di rassegne prevalentemente teatrali alternate ad alcuni spettacoli musicali.

ll Chiostro delle Statue ospiterà teatro moderno e contemporaneo come lo Starteatrofestival , la rassegna La banda degli onesti, la IV edizione di Classico contemporaneo, diverse repliche dello spettacolo Questa notte balliamo insieme, domani torneremo nemici prodotto in occasione del centenario della Prima Guerra Mondiale, lo spettacolo Ma mi faccia il piacere! Su Totò, Eduardo, Taranto e, lo spettacolo A’ Rota ispirato alla leggenda della Madonna dalle scarpe rotte e la storia della Ruota degli Esposti dell’Annunziata. Musica con il Festival del Sud, il pianoforte di Luca Pugliese, un concerto con brani classici, operetta e classici napoletani con interventi narrati ispirati al principe Antonio De Curtis in arte Totò con i maestri del San Carlo Luca Lupoli ed Olga De Maio, un concerto di Lino Blandizzi e un concerto multimendiale Partenorapsody tra musica sperimentale, elettronica e classica napoletana.

La sala del Capitolo vedrà la Ill edizione della rassegna Vissi d’Arte – Il teatro racconta ipittori e il teatro dei Sensi Rosa Pristina.

Va ricordato inoltre il Nelson Mandela Day con la proiezione del film II colore della Libertà-
Goodbye Bafana di Bille Augus a cura dell’Assessorato alla trasparenza e all`efficienza dell`azione amministrativa.

Interamente dedicato ai turisti italiani e stranieri, il programma estivo della Music City Hall Napoli, il nuovo spazio dedicato alla tradizione musicale napoletana promosso nella Sacrestia della Chiesa di San Severo al Pendino, dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli con un’offerta culturale di alto livello che spazia dalle villanelle del Cinquecento alla musica del Novecento, passando per quella barocca e per l’arte della posteggia.

L’Estate a Napoli è anche un momento per visitare le mostre d’arte. Al Pan | Palazzo delle Arti
Napoli segnaliamo la rassegna lll edizione della N.E.A.POLIS Napoli Expò Art Polis /transiti di
arte mediterranea, animata da un ricco calendario di appuntamenti con molti ospiti tra cui Luigi Necco, isa Danieli, Nino D’Angelo, Marco Zurzolo, Pietra Montecorvino, la mostra degli allievi dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, la personale di Esteban Villalta Marzi e la Vll edizione della mostra Rock.

Al Pan inoltre torna anche quest`anno, dal 20 al 24 settembre, lmbavagliati, il Primo Festival
Internazionale di Giornalismo Civile ideato e diretto da Désirée Klain, il cui tema, sarà Muri e fili  spinati, aprendo un particolare focus sul fenomeno dell’immigrazione raccontando paesi, scenari di conflitti e persecuzioni, dove i giornalisti rischiano ogni giorno la vita per raccontare la verità su quanto quotidianamente avviene.

ll Festival avra come prologo, il 19 settembre, la terza edizione del Premio Eleonora Pimentel Fonseca, nel corso del quale sarà premiata una giornalista o attivista, che si è distinta nella difesa dei diritti civili.

Il Premio è dedicato alla memoria dell’omonima patriota e giacobina napoletana.

Al Castel deIl’Ovo invece ricordiamo la Il edizione dell`Ar†performingfestival e la mostra di arte visionaria contemporanea, realiizzata in questa Estate a Napoli in occasione dei 500 anni della Riforma protestante, nell`ambito del programma Napoli incontra la Riforma.

A fine settembre il Castello si aprirà a discipline filosofiche spirituali quali lo yoga con un festival di portata internazionale aperto alla cittadinanza a fine settembre.

Gli eventi “caldi” della settimana a cavallo di Ferragosto: La Notte di San Lorenzo, il 10 agosto, l’appuntamento è nella piazza del Plebiscito con le melodie di decine di mandolinisti per l’evento Mandolini sotto le stelle e le osservazioni delle stelle con gli astrofili napoletani, il 14 agosto con il festival di musica e danza tradizionale La notte della Tammorra, il 15 agosto, con il tanto atteso Spettacolo di Fuochi pirotecnici a mare.

Il programma estivo ancora riserva appuntamenti speciali in occasione delle nostre note Feste religiose tradizionali, quali la festa della Madonna della Neve, di Piedigrotta, di San Gennaro e di Sant’AIfonso Maria de’ Liguori, dove saranno organizzati eventi culturali e artistici che sposeranno a tanta ricchezza di sentimento religioso e di cultura popolare.

Altro splendido scenario ormai stabile dell’Estate napoletana è il Parco del Poggio ai Colli Aminei, dove dal 24 luglio prende avvio la rassegna di Cinema all’Aperto, una lunga programmazione di film con particolare riguardo ai nuovi autori, al cinema indipendente, alle tematiche sociali, al cinema d’essai, ai film girati a Napoli affiancata da momenti di approfondimento con gli autori e ospiti.

ll Poggio quest’anno offre anche una programmazione aggiunta dedicata concerti, dibattiti, incontri, spettacoli musicali, cabaret e teatro in modo da proporre un’offerta culturale ancora più ampia a chi predilige le serate fresche nel parco.

Tra le tante altre iniziative che si svolgeranno in città in occasione dei mesi estivi ci preme
ricordare in ultimo lo spettacolo, vincitore di diversi premi, Cravattari di Fortunato Calvino, che sviluppato in forma itinerante si svolgerà nel mese di settembre tra la Chiesa di San Paolo
Maggiore e Napoli Sotterranea.

Un ringraziamento particolarmente sentito va al corso di Graphic design dell’Accademia di Belle Arti di Napoli e a Gianfranco Campo gli uni per l’interpretazione, l`altro per la realizzazione progetto grafico dell`Estate a Napoli 2017.

ll programma completo di Estate a Napoli 2017 è disponibile e, sempre aggiornato sul sito web www.comune.napoli.it

LASCIA UN COMMENTO