Fuochi d’artificio pericolosi fabbricati in casa, arrestato dai Carabinieri ad Arzano.

Fabbricava illegalmente fuochi d’artificio di grande pericolosità, veri e propri ordigni artigianali la cui esplosione accidentale danneggiò due appartamenti ad Arzano (Napoli), rendendo necessaria l’evacuazione dello stabile. E’ stato arrestato stamane un uomo di 23 anni, accusato di fabbricazione e detenzione illegale di ordigni esplosivi e crollo di costruzioni: nei suoi confronti i carabinieri di Arzano hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal GIP del Tribunale di Napoli Nord.
L’esplosione è avvenuta lo scorso luglio in uno stabile di via Atellana. Nella casa dell’indagato i militari trovarono numerosi ordigni artigianali di elevatissimo potenziale che venivano realizzati in condizioni di assoluta precarietà per unione di componenti chimici estremamente instabili e, quindi, altamente pericolosi. (ANSA).

Advertisements