G Awards 2017, da giovedì 23 a sabato 25 al PAN la sesta edizione della rassegna di corti.

0
598
Villaggio Turistico Golden Beach a Paestum in Cilento, bandiera blu, prenota la tua vacanza al mare

Promossa dall’associazione TempoLibero, presieduta da Clorinda Irace, la rassegna di cinema giovane G AWARDS 2017, giunge alla sua sesta edizione.

Il festival G Awards è un progetto che nasce dall’iniziativa di un giovanissimo socio dell’Associazione  TempoLibero, Giammarco Caccese, in arte Giammy Cd, studente universitario napoletano che da sei anni a questa parte realizza questo premio cinematografico utilizzando web e social network per diffondere la competizione che quest’anno vede coinvolti video e corti provenienti anche da Stati Uniti, Spagna, Francia, Canada, tra i tanti paesi in concorso.

Queste le sue dichiarazioni:

 I G Awards sono nati per far conoscere al pubblico il mio primo cortometraggio girato solo con lo smartphone e con tanta fantasia! Ho quindi pensato di bandire un concorso per mettermi in gioco con altri videomaker. “G” ovviamente è l’iniziale del mio nome e “awards” (premi in Inglese) mi è venuto naturale data la mia conoscenza della lingua. Il concorso è rivolto a chi, come me, ha la passione per il cinema e cerca con qualsiasi mezzo di mettere in luce le proprie capacità.

 

Clorinda Irace, presidente di TempoLibero afferma:

la nostra associazione unisce diverse generazioni, abbiamo soci ottantenni e soci diciottenni come Giammy che col loro entusiasmo ci coinvolgono in manifestazioni come il festival. La nostra esperienza, affiancata all’entusiasmo di un giovane talento, ci permette di realizzare ogni anno un evento coinvolgente che appassiona tanti studenti nelle mattinate e tanti adulti nei pomeriggi di proiezioni


La manifestazione è patrocinata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli e si inserisce tra le tante iniziative che hanno per oggetto il cinema e vengono promosse dall’assessore Nino Daniele per il piacere dei Napoletani che tanto apprezzano questa arte.

 

I lavori vengono giudicati da una giuria che annovera personalità del mondo cinematografico, culturale, dello spettacolo (Peppe Mastrocinque, Simona Bassano di Tufillo, Claudio Di Biagio, Enzo Nini, Gaetano Morbioli, ABA, Alfredo Ciruzzi, tanto per fare qualche esempio).

Quest’anno si è consolidata la collaborazione con il Liceo Artistico “Palizzi” di Napoli diretto da  Giuseppe Lattanzi: è stato realizzato un percorso di alternanza scuola-lavoro tra la scuola e l’associazione TempoLibero  in modo da coinvolgere attivamente gli studenti nella realizzazione del Festival: premi, inviti, abbigliamento delle vallette e delle hostess, servizio accoglienza sono a cura dei bravissimi allievi dello storico liceo napoletano.

 

Primo grande ospite dei G Awards sarà Claudio Di Biagio, star del web e regista, fresco di pubblicazione con il libro “Si stava meglio”. Claudio sarà il protagonista di un “meet ‘n’ greet” nella mattinata dedicata ai ragazzi liceali, fissata per venerdì 24 novembre.

Dal 2015, l’associazione ha introdotto il Premio Speciale Ambiente che premia video e clip dedicate alle tematiche ambientali. Quest’anno ci sarà  la partecipazione della responsabile di Legambiente, Valentina Onesti. Venerdi 24, in pomeriggio,  sarà proiettato e premiato un cortometraggio dedicato all’ambiente e sarà ospite l’artista Vincenzo Aulitto, noto per la forte presenza della natura nella sua opera..

Punto focale dell’intera manifestazione sarà la cerimonia di premiazione, fissata per sabato 25 novembre alle ore 17:00. Madrina dell’evento, Monica Sarnelli, tra le più grandi interpreti della canzone napoletana. Tra gli ospiti che interverranno Claudio Gubitosi, direttore del Giffoni Film Festival, Claudia Thecrazycacke, youtuber napoletana di grande successo, e Renato Paioli, attore e scrittore partenopeo.

 

Partnership

 

Anche quest’anno collaborano alla manifestazione numerosi partner:

l’Institut Francais e l’Istituto Cervantes, punti di riferimento della diffusione culturale a Napoli;

la ditta Alberto Napoltano Pianoforti, storica azienda musicale partenopea, da sempre sostenitrice della rassegna; la celebre cioccolateria Gay Odin, azienda napoletana centenaria nota per la produzione di leccornie.

Media partner sono la testata online Il Mondo di Suk, che seguirà il festival con un diario quotidiano e il portale Spaccanapolionline, caposaldo nella diffusione di eventi in Campania. Si aggiunge ai partner per questa edizione Radio Selfie, radio ufficiale dei G Awards 2017.

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here