Grande successo per Alessio al Palapartenope

Trionfale successo al Palapartenope per l’attesissimo concerto dell’artista Alessio, “MA SI VENE STASERA – IL NOSTRO CONCERTO”, che si è svolto il 6 gennaio, giorno dell’Epifania, un modo piacevole per festeggiare il 2024. Un super sold out come non si vedeva da anni, tantissimi gli ammiratori, i follower e gli estimatori della buona musica che hanno riempito la struttura di Fuorigrotta in ogni ordine e grado regalando intense emozioni alla star neomelodica.

Quasi tre ore ininterrotte di spettacolo, trenta canzoni impreziosite da effetti speciali, coreografie pazzesche, luci, colori, costumi, fuochi, palloni, coriandoli e tanta energia allo stato puro.

Il pubblico, riscaldato da un’ottima direttrice di palco, Ida Piccolo, che ha fatto funzionare tutto alla perfezione, ha accolto con un immenso boato Alessio, che, nel corso della serata, ha fatto tre cambi d’abito, uno più particolare e trendy dell’altro, e per tutta la durata del concerto, con braccialetti luminosi, fasce nei capelli e il nuovo Cd in mano, “Le Origini”, omaggiato insieme al biglietto, ha urlato a squarciagola i successi del loro big preferito. Con una grinta e una forza inesauribili, Alessio ha cantato, ballato, parlato con la sua gente, si è raccontato, ha offerto uno spaccato della sua vita privata portando sul palco la moglie Anita e i figli Martina e Mattia evidenziando, ancora una volta, come non ci sia nessuna barriera tra l’artista e l’uomo. Il cantautore napoletano ha percorso un lungo viaggio facendo rivivere le tappe principali della sua carriera attraverso le sue canzoni più significative tra cui Sms, Quando me parlano e te, A solita canzone, Perché ti amo, Sotto il vestito niente, 20 Dicembre, Ma si vene Stasera, San Valentino, ‘E viche e Napule, Pe me si solo tu, Na storia fernuta, Siente, Buon compleanno, Attesa d’amore, To giuro ca te sposo, T’amerò, Barbara, ma si è cimentato anche in due medley, uno al pianoforte e uno più veloce con i brani Loro, Sensazione al telefono e Un diavolo. Un concerto che ha lasciato tutti a bocca aperta per la modernità, la tecnologia e gli effetti scenografici di grande impatto. Dopo 20 anni Alessio è riuscito a sorprendere il suo pubblico attestandosi come il numero uno della canzone napoletana moderna. Apprezzato anche l’intervento comico di Tony Figo nei panni del suo mitico carabiniere, molto graditi i duetti con gli ospiti d’eccezione: Senza perdono con Stefania Lay, Ce suoffre ancora con Raffaello, Simme duje pazz’’nammurate con Nancy Coppola, Dammi un’occasione con Emiliana Cantone e quello con il fratello Gianluca. Finale scoppiettante sulle note di Barbara tra fuochi, musica ritmata, coriandoli, balli sfrenati e tanto, ma tanto coinvolgimento del pubblico, che non voleva lasciare la struttura. Al termine Alessio, commosso, soddisfatto, stanco, ma felice si è fermato con tutti i fan che volevano un selfie con lui. È doveroso ringraziare le persone che si sono prodigate per l’ottima riuscita del concerto, prodotto da Cga Production e Aleani, a partire dai bellissimi e originali allestimenti scenici di Antonello Vastolo di Event Show, un nome una garanzia, e poi le coreografie di Fabiola Cimminella, coadiuvata da Andrea Tarantino, e la regia di Luciano Filangieri. Un grande merito va dato soprattutto ad Anita Damiano, moglie di Alessio, che, vestita con gli splendidi abiti di Lea Damiano, come direttrice responsabile, ha curato ogni dettaglio dello spettacolo. Straordinaria la band: Vittorio Landolfi alla batteria, Nunzio Forino al basso, Maurizio Fiordiliso, Daniele Pirozzi e Ivan Ciavarella alle chitarre, alle tastiere Salvatore Merola, Alessandro Scialla e Davide Russo, che ha curato anche gli arrangiamenti. I coristi: Enrico Rispoli, Margherita Marinelli e Simona Papi. Molto bravi e professionali i ballerini: Noemi Cimminella, Giancarlo Peluso, Antonio Scognamillo, Paky Loffredo, Fabiana Navarra, Angela Palumbo, Claudia Cibelli, Elena Bellopede, Alessia Amendolagine. Fotografi e Videomaker di scena: Michele Incarnato, Alessandro Smotrin, Michela Marra e Nick Milano, ma anche le telecamere di Movida Television con Lucio Ruggiero e l’inviata Natascia Ummaro. Make-up & Hair a cura di Sasy Gioia. Fonici: Roberto Rosu, Luigi Esposito, Ciro Barrucci e Virgilio Scotti, luci di Luigi Calabro, grafiche di Fabio Siciliano, il fuoco e gli effetti speciali di Fabio Cimetta Artech. Un ringraziamento speciale allo staff di Alessio: Carlo Scarpato, Massimo Carluccio e Mario Manetta.

Advertisements