Happy Hour con l’Archeologia, venerdì 7 al Museo Archeologico di Teano.

0
140

Venerdì 7 dicembre, ore 18.00, al Museo archeologico di Teano prosegue il ciclo di conferenze Happy hour con l’archeologia che si svolge con cadenza mensile.

Nella Sala del Loggione del Museo, il VIII Ciclo di incontri con studiosi e accademici spazia dall’archeologia al contemporaneo e si concludono con un aperitivo conviviale.

 

Il secondo appuntamento è con Antonio Salerno, direttore del Museo archeologico e del Teatro romano di Teanum Sidicinum, che presenterà Teano oltre Teano. Il patrimonio archeologico disperso. La città sidicina, tra i principali centri urbani della Campania antica, ha restituito, insieme al monumentale Teatro, un ricco patrimonio archeologico dai santuari, dalle necropoli, dalle aree monumentali. Una parte di questo patrimonio, seguendo a volte percorsi del tutto inaspettati, ha ‘viaggiato’ nel mondo, confluendo in collezioni museali italiane e straniere.

 

Happy hour con l’archeologia è organizzato dal Polo museale della Campania- Museo archeologico di Teanum Sidicinum, diretti rispettivamente da Anna Imponente e Antonio Salerno; con il sostegno di: Associazione Sidicina Amici dei Musei di Teano, FIDAPA – BPW Italy sezione di Teano, Centro per l’Unesco di Caserta.

Gli incontri proseguiranno fino a maggio 2019 con il seguente programma:

 

CALENDARIO

18 gennaio 2019, ore 18.00- Mario Schifano e l’arte etrusco-italica -Gianluca Tagliamonte

22 febbraio 2019, ore 18.00- La via Latina e il santuario di Diana Tifatina – Stefania Quilici Gigli

22 marzo 2019, ore 18.00- Antiche e moderne vie del diritto attorno al Mediterraneo– Gian Maria Piccinelli

12 aprile 2019, ore 18.00- I castelli di Melfi e Lagopesole: recenti sistemazioni e progetti di restauro – Francesco Canestrini

17 maggio 2019, ore 18.00- Partenope da sirena a regina: il mito musicale di Napoli- Dinko Fabris

 

Informazioni:

Museo archeologico di Teanum Sidicinum

Via Nicola Gigli, 23 – Teano

Telefono: +39.0823.657302 – email: pm-cam.teano@beniculturali.it

Ingresso gratuito

LASCIA UN COMMENTO