Lessico Inattuale, video intervista a Gennaro Malgieri al Teatro Ghirelli di Salerno.

0
59

“Lessico inattuale” il titolo non rende l’attualità del contenuto, dalla critica alla modernità al ruolo soffocante della finanza nei destini del mondo,  si può sintetizzare in questo modo l’intervento di Luigi Gravagnuolo nel di battito sul libro di Malgieri svoltosi ieri sera al Teratro Ghirelli.

Coordinato sapientemente dal nostro caporedattore Sandro Livrieri,  il quale ha colto il senso profondo del pensiero dell’autore offrendo spunti di riflessione estremamente proficui allo svolgimento della conversazione. 

Confronto aperto da  Anna  Ferrazzano  soffermatasi  affascinata in particolare dalla critica all’economicismo contenuto nel libro, ha infatti  soffermato il suo intervento  in particolare sul rapporto finanza ed usura caro al poeta Ezra Pound, e sulla capacità dei poeti di antivenire  le crisi delle società e di coglierne i malesseri profondi molto più di economisti e sociologi. 

Antonio Bottiglieri, Presidente della Fondazione Salerno Contemporanea,   dopo aver confessato  di aver letto il libro soffermandosi  immediatamente  sui  vocaboli che più l’attraevano,  per  poi  constatare che un vocabolo rimandava, riconoscendo all’autore ed al libro il linguaggio della verità anche a costo di indispettire.

Prima della conclusioni  dell’autore Gerardo Sano  ha  rimarcato il ruolo del conservatore nella società contemporanea.  Le conclusioni di Gennaro Malgieri  oltre  che riprendere alcune delle considerazioni  del confronto, rispondendo anche ad alcuni dubbi e quesiti posti in particolare da Luigi Gravagnuolo, ha spaziato sulla visione dell’Europa e dell’Italia attraverso i secoli,  rivendicando la capacità di innovare e rapportarsi con la realtà del pensiero conservatore,  ha però sottolineato come grandi trasformazioni sociali e politiche pongono nuovi quesiti e nuove risposte che contaminano esperienze e riflessioni  anche all’apparenza lontane fra di loro.

LASCIA UN COMMENTO