Mostra d’Oltremare, presentato esposto in Procura.

da Insieme per Napoli riceviamo e pubblichiamo
Abbiamo depositato stamane in PROCURA -comunica INSIEME per NAPOLI- (il Coordinamento di oltre un centinaio di Associazioni civiche napoletane) un esposto, sottoscritto dal Direttivo di Insieme, con il quale si sollecita il sig Procuratore a valutare-è scritto nel documento-se talune condotte della dirigenza della MOSTRA d’OLTREMARE, in merito ad un affidamento di progettazione di uno stesso poi fallito progetto (quello delle ormai famigerate casette per gli atleti delle Universiadi), sia stato “spezzettato”, per condurlo ad importi “sotto soglia”ed attribuirlo a tre professionisti “di fiducia”, sfuggendo alle cogenti normative in materia.
L’esposto di INSIEME, che trae spunto da notizie di stampa, chiede inoltre alla Procura di accertare se le procedure di affidamento in fitto dell’Arena Flegrea ad una Società, (che ha nei suoi quadri di vertice il fratello del Sindaco) che, a parere del Coordinamento, non ne aveva i requisiti, ad un prezzo 35.000 euro, all’anno giudicato irrisorio ove si consideri che incassa in un solo concerto importi di oltre venti volte superiori, siano state regolari.
Sulla stessa inquietante vicenda, conclude la nota, sono stati sollecitati il Difensore civico della Campania, la Corte dei Conti e l’Anac.

 

Advertisements