Nuovi analfabetismi, Tullio De Mauro alla Federico II martedì 20.

517

Si svolgerà il 20 maggio 2014 alle 15 e 30 nell’aula Pessina della sede centrale della Università Federico II in Corso Umberto I, 40 a Napoli il seminario di Tullio De Mauro dal titolo Nuovi analfabetismi dall’indagine Piaac. Come si deteriorano le competenze costruite a scuola“.

Il programma prevede una breve introduzione sulle attività del Progetto ‘Scienze e Società. Pratiche di Apprendimento Permanente per gli Science & Technology Studies‘ dell’Università degli Federico II, i saluti di Massimo Marrelli, Rettore dell’Ateneo federiciano, e di Diego Bouché, Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Campania. Segue l’intervento di Tullio De Mauro con dibattito e conclusioni.

Recentemente sono stati diffusi i risultati dell’indagine internazionale PIAAC – Programme for the International Assessment of Adult Competencies, un’indagine sui livelli di conoscenze e capacità delle popolazioni adulte in lettura e comprensione di testi scritti, comprensione e risoluzione di problemi matematici, capacità di usare le conoscenze linguistiche e matematiche per risolvere problemi non di routine.

Dall’analisi dei dati fin qui pubblicati risulta che i punteggi ottenuti dal campione della popolazione italiana sono ben al di sotto della media dei paesi partecipanti. La situazione non è particolarmente più incoraggiante anche per la gran parte dei paesi sviluppati. Si conferma che in età adulta regrediamo dai livelli di conoscenze raggiunti a scuola.

La regressione colpisce anche le competenze generali di base: leggere, scrivere e far di conto.

L’istruzione formale, la sua qualità, non è l’unico attore della regressione. La regressione colpisce in modo più grave in tutti i paesi in
cui non c’è una cultura diffusa del leggere e del tenersi informati.

Comunque, nel confronto tra diversi paesi, dietro la sincronia che i dati misurano c’è una più o meno lunga diacronia fatta di vicende storiche che, con le loro caratteristiche, non cessano di pesare sull’attualità.

Il seminario è organizzato nell’ambito delle attività del Progetto LLPScienze e Società. Pratiche di Apprendimento Permanente per gli Science&Technology Studies”.

Tullio De Mauro, linguista, professore emerito dell‘Università di Roma “Sapienza”, nel 2000-01 ministro della pubblica istruzione, riflette da anni sullo stato della cultura diffusa nel nostro paese. I suoi autorevoli contributi sui tassi di alfabetizzazione e le politiche scolastiche e formative mostrano come sia le classi dirigenti sia la società “colta” non siano in grado di colmare la distanza che le separa dal paese reale.

Advertisements
Villaggio turistico camping Golden Beach a Paestum nel Cilento direttamente sulla spiaggia