Quartieri Spagnoli e Movida, bilancio dell’attività di controllo della Polizia Municipale

Il personale dell’Unità Operativa Avvocata della Polizia Locale di Napoli ha condotto una serie di controlli amministrativi sulle attività commerciali dei Quartieri Spagnoli, con l’obiettivo di garantire il rispetto delle normative vigenti e tutelare la tranquillità pubblica. Durante questi controlli, sono state ispezionate quattro attività commerciali, tutte risultate non conformi alle regolamentazioni. Di conseguenza, ciascuna è stata sanzionata per diverse infrazioni. In particolare, un’attività è stata multata per la diffusione di musica senza il necessario nulla osta di impatto acustico. Un’altra ha ricevuto una sanzione per aver occupato abusivamente 5 metri quadrati di suolo pubblico.

Le altre due attività sono state sanzionate per aver diffuso musica senza rispettare le prescrizioni del nulla osta di impatto acustico di cui erano in possesso. Inoltre, gli Agenti hanno notificato diffide a due ulteriori attività per aver riprodotto musica senza le autorizzazioni necessarie. I controlli si sono estesi anche a Piazza Dante e Port’Alba, dove è stata repressa la sosta selvaggia e monitorata l’area pedonale per evitare soste e circolazione veicolare non autorizzate.

Durante questi interventi, sono stati elevati 18 verbali. Nell’area dei “baretti” di Chiaia, sei locali sono stati controllati. Due di essi hanno ricevuto ordinanze di chiusura per sette giorni, mentre un altro ha dovuto cessare l’attività di somministrazione. Un locale è stato sanzionato per la mancanza di autorizzazione all’impatto acustico e per la mancanza di autorizzazione amministrativa.

Infine, sempre nel territorio di Chiaia, la Polizia Locale, in collaborazione con la Polizia Stradale, ha svolto un servizio di controllo per contrastare la guida in stato di ebbrezza alcolica o sotto l’influenza di sostanze stupefacenti. Durante l’operazione sono stati controllati 24 veicoli, effettuando 24 blow test (precursori del tasso alcolemico nel sangue) e 2 drug test (precursori di droghe nel sangue), tutti risultati negativi.

Nell’ambito dei servizi predisposti dal Comando della Polizia Locale di Napoli nelle aree della “movida”, gli agenti delle Unità Operative territoriali hanno intensificato le attività di prevenzione e controllo nelle zone di maggiore affluenza della movida cittadina che ha determinato in totale n. 56 verbali a carico dei locali verificati.

Nel quartiere Stella gli agenti hanno controllato diverse attività di commerciali tra Salita Scudillo, Via Santi Giovanni e Paolo, Via Tenore,Viale Farnese, dai controlli sono scaturiti n. 15 P.V. per diverse infrazioni come: mancanza di autorizzazione di Pubblico Spettacolo – mancanza Nulla Osta Impatto Acustico– mancanza autorizzazione per la Somministrazione – mancanza autorizzazione per attività di acconciatore – insegna pubblicitaria abusiva – occupazione di suolo pubblico– mancanza autorizzazione Vicinato – mancanza prezzi esposti. Mentre in Piazza San Vincenzo alla Sanità, Via Cristallini e Via Fonseca sono state verbalizzate n. 3 strutture ricettive per la – mancata comunicazione flusso turistico- insegna pubblicitaria abusiva – mancata comunicazione flusso turistico – mancata reg. Imposta di soggiorno, mentre nel quartiere San Lorenzo dai controlli di esercizi pubblici ed esercizi di vicinato in via Arenaccia, Calata Capodichino, Via Fonseca via Santi Giovanni e Paolo, Via Fonseca Via Cristallini, Piazza Carlo III, Via Bellini, sono state accertate n. 33 infrazioni ed elevato altrettanti verbali , per occupazione di suolo pubblico – per aver istallato insegna pubblicitaria senza autorizzazione – perché esercitavano sprovvisti di titolo autorizzativo – per mancanza di nulla osta – per non aver esposto i prezzi e per violazione della normativa sull’HCCP- per mancanza impatto acustico- per mancanza scia sanitaria.

Anche nella zona San Lorenzo sono state controllate le attività ricettive e 2 sono state sanzionate per non aver comunicato i flussi turistici. I Controllo della Polizia Locale sono stati svolti anche nel centralissimo quartiere Chiaia, in particolare l’attenzione in Vicoletto Belledonne, Vico Striano, Via Alabardieri e Via Ferrigni dove sono stati elevati n. 4 P.V. per mancata autorizzazione impatto acustico – occupazione di suolo pubblico e mancanza scia per insegne. Mentre gli Agenti dell’U.O. Tutela Emergenze Sociali e Minori ha verbalizzato un noto locale in Piazza Dante per aver somministrato alcol ai minori e per occupazione di suolo pubblico.