Reati contro la PA, Carabinieri arrestano 7 persone tra cui l’ex sindaco di Santa Maria Capua Vetere.

I carabinieri della compagnia di Santa Maria Capua Vetere e quelli della sezione di pg della procura della Repubblica presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, nelle province di Caserta, Napoli e Salerno, stanno dando esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dall’Ufficio gip presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, su richiesta della locale procura, nei confronti di diversi indagati, ritenuti responsabili di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di reati in materia di pubblica amministrazione.

La Procura samaritana diretta da Maria Antonietta Troncone ha iscritto sul registro degli indagati ventotto persone. I reati contestati a vario titolo vanno dalla truffa ai danni della Presidenza del Consiglio al voto di scambio fino all’abuso d’ufficio, alla turbativa d’asta. Per alcuni è configurata anche l’accusa di associazione per delinquere.

Tra gli arrestati l’ex sindaco di Santa Maria Capua Vetere, Biagio Di Muro,  insieme ad altre 6 persone (5 ai domiciliari).

Secondo l’accusa, nel 2015 furono manipolati i bandi per l’affidamento dei servizi socio-assistenziali nell’ambito C8 a Caserta per favorire cooperative vicine all’ex sindaco Di Muro.

Indagata anche la deputata Pd Camilla Sgambato per avere secondo l’accusa raccomandato un componente dell’ufficio di piano.

Advertisements